14enne in ospedale da marzo muore per danni provocati dal Covid. Non aveva altre malattie

Spread the love


Un ragazzo di nome Mario, 14 anni, è morto ieri all’ospedale di Baggiovara a Modena per danni provocati dal Covid-19. Il giovane, secondo quanto appreso, non aveva apparenti patologie pregresse. Era stato ricoverato a marzo già con sintomi gravi per la sindrome causata dal coronavirus, da subito in terapia intensiva al Sant’Orsola di Bologna, che è l’hub pediatrico Covid in regione. In questi mesi il 14enne non è mai uscito dalla terapia intensiva anche se si era negativizzato dal virus. Una settimana fa, l’8 giugno, era stato trasferito a Baggiovara. Ieri il decesso. La famiglia è originaria della Campania ma residente nel Modenese.

Il cordoglio della paese
«Ho appreso la terribile notizia della morte, a Modena, di un ragazzo di appena 14 anni, la cui famiglia è originaria di Sant’Egidio del Monte Albino». Inizia così il messaggio di cordoglio che il sindaco facente funzioni di Sant’Egidio del Monte Albino (Salerno), Antonio La Mura, ha affidato ai social istituzionali intorno alla mezzanotte di ieri per esprimere il dolore per la scomparsa del giovane. «Mario – ha scritto il primo cittadino – si è ammalato di Covid. Ha superato l’infezione, lottando come un leone per novanta giorni, ma non e’ riuscito, sebbene si fosse negativizzato, a superare le drammatiche conseguenze della malattia sugli organi interni». «In questo momento di dolore inconsolabile, voglio pubblicamente esprimere», ai genitori e ai familiari, «la vicinanza commossa dell’intera comunita’ di Sant’Egidio». Oggi, anche l’ex sindaco e ora consigliere regionale della Campania, Nunzio Carpentieri, su Facebook, ha sottolineato come quella della morte di Mario, sia «un’altra notizia drammatica, che mai avremmo voluto apprendere». «Ce l’hanno portato via le conseguenze del covid, dopo una battaglia durata 90 giorni», ha aggiunto concludendo che, ai suoi familiari, «vorrei arrivasse il mio abbraccio piu’ sincero e commosso».



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *