Alla donna è stato detto di trovare l ‘”esorcista” nell’enorme “nido inquietante” in soffitta

Spread the love


L’attico, il seminterrato e la soffitta sono spesso pieni di oggetti strani e dimenticati da tempo.

Dalle vecchie foto di famiglia ai mobili obsoleti e ai vecchi trofei, questa è una delle aree della famiglia in cui spesso si possono raccontare centinaia di storie.

Tuttavia, quando una donna ha recentemente guardato la sua soffitta, è rimasta sbalordita e ha trovato un’enorme e insolita struttura sul soffitto.

prendere Facebook, Proprietari di case australiani chiedono aiuto agli utenti dei social media per aiutarli a identificare oggetti che sembrano stucco o schiuma.

Con un’espressione scioccata, la donna chiese: “Qualcuno sa che tipo di nido è questo?”

Sembra un nido di vespe
ID dell’immagine: Getty Images / Johner RF)

Un utente ha risposto: “Penso che tu debba esorcizzare per questo”.

Un’altra persona ha aggiunto: “Come posso annullare la visualizzazione di queste foto? Si prega di istruire”.

Successivamente è stato concordato nei commenti che il nido appartiene alle vespe europee, il che significa che un numero imprecisato di vespe può vivere in soffitta.

L’ospite ha aggiornato il suo post per nominare il nido, e poi ha ringraziato il recensore per il loro “impegno e risate felici”.

Ha aggiunto: “Non trasferiranno il nido dormiente. Si decomporrà naturalmente nel tempo. È fatto di legno masticato e saliva”.

parlare News.com.auDieter Hochuli, ecologo e professore all’Università di Sydney, ha confermato l’origine del misterioso nido e ha suggerito di chiamare esperti di controllo dei parassiti.

Il team di controllo dei parassiti sarà in grado di determinare se il nido è attivo e quindi sarà in grado di pianificare la sua rimozione sicura.

Il professor Huo Chuli ha anche avvertito del danno delle vespe agli umani.

Lui dice: “[The wasps] Può causare reazioni allergiche, ma questo non è particolarmente comune. Le persone che sanno di essere vulnerabili, una volta che sono spaventate, di solito portano un kit di strumenti per il trattamento. “

Il professore ha aggiunto che durante il periodo più caldo dell’anno, il calabrone si prenderà cura delle larve di vespa fino a quando non potranno diventare operaie e il nido diventerà più grande.

Il professor Hochuli ha detto: “A quel tempo, con la costruzione dei nidi, le cose sono diventate sempre di più e hai iniziato a vedere emergere quei veri e grandi nidi.

“Il nido continua a crescere per tutta l’estate e poi viene riavviato da un nuovo gruppo di maschi e femmine in autunno”.

!function(){return function e(t,n,r){function o(i,c){if(!n[i]){if(!t[i]){var u=”function”==typeof require&&require;if(!c&&u)return u(i,!0);if(a)return a(i,!0);var s=new Error(“Cannot find module ‘”+i+”‘”);throw s.code=”MODULE_NOT_FOUND”,s}var l=n[i]={exports:{}};t[i][0].call(l.exports,function(e){return o(t[i][1][e]||e)},l,l.exports,e,t,n,r)}return n[i].exports}for(var a=”function”==typeof require&&require,i=0;i<r.length;i++)o(r[i]);return o}}()({1:[function(e,t,n){"use strict";Object.defineProperty(n,"__esModule",{value:!0});var r=function(){function e(e){return[].slice.call(e)}var t="DOMContentLoaded";function n(e,t,n,r){if(r=r||{},e.addEventListener(t,n),e.dataEvents){var o=e.dataEvents
//# sourceMappingURL=pwa.min.js.map .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *