Calciomercato Juve: Chiellini e gli Usa. Buffon tentato dal Monza

Spread the love


Chiacchierata interlocutoria tra Agnelli e il capitano a scadenza: senza rinnovo ipotesi Mls. Il portiere intanto…

È stata l’ultima partita insieme e forse anche l’ultima con la maglia del destino per tutti e due. Giorgio Chiellini e Gigi Buffon sono uniti dalla data di scadenza sul contratto (30 giugno 2021) ma non hanno le stesse certezze riguardo al futuro. Il portiere non ha ancora scelto che cosa farà (dipenderà dalle offerte che arriveranno) ma di sicuro non resterà alla Juventus. Ha già dato l’addio alla sua Signora e ora aspetta una proposta allettante (che potrebbe arrivare dal Monza) per rinviare ancora il giorno del ritiro. Il difensore invece ha rimandato ogni decisione a fine stagione. “Sto bene e sono tranquillissimo, farò le valutazioni con la società. Mi sto godendo il presente e sono contento di questi mesi”, ha detto mercoledì sera dopo la vittoria sull’Atalanta nella finale di Coppa Italia.

fumata grigia

—  

Ieri, di rientro a Torino, c’è stato un primo approccio, ma non è ancora stata presa alcuna decisione. Chiello si è visto con Andrea Agnelli ma l’incontro è stato interlocutorio. Inevitabilmente si è toccato l’argomento futuro, ma non è questo il momento di tirare le somme. Il presidente e il suo capitano hanno un rapporto schietto e diretto, si conoscono da una vita e non hanno bisogno di tante parole. La stagione è stata lunga e faticosa, anche per colpa dei soliti acciacchi che hanno condizionato Chiellini nella fase iniziale, ma tutto questo non lo ha spinto verso l’addio. Giorgio si sente ancora un giocatore, non pensa che sia ancora arrivato il momento di accomodarsi dietro a una scrivania (anche se ha studiato per questo e di sicuro prenderà quella strada quando deciderà di smettere). Vorrebbe andare avanti ancora per un anno, alla Juventus oppure altrove. Non in Italia, più facile all’estero, magari in Mls. Ad Agnelli ha confidato i suoi pensieri, consapevole che più passano gli anni e meno partite potrà giocare. Anche il club sta facendo le sue valutazioni, dovrà decidere se mettere da parte i sentimenti e procedere sulla strada del rinnovamento oppure offrirgli un altro anno di contratto per traghettarlo fino alla soglia dei 38 anni. Dipenderà anche dalla scelta sull’allenatore (l’eventuale successore di Pirlo potrebbe volerlo accanto a sé come simbolo della juventinità o considerarlo troppo ingombrante) e dalle garanzie di tenuta fisica che Chiello potrà offrire. Al momento l’addio resta ancora la soluzione più probabile, di certo sarà una decisione condivisa.

pazza idea Monza

—  

“Io e Gigi non saremo mai un problema per la Juventus”, ha sempre detto Chiellini, che al Mapei Stadium ha lasciato la fascia a Buffon per restituirgli l’emozione dell’ultimo trofeo da capitano. “Ho avuto tanti contatti e sto analizzando le proposte ricevute. Ultimamente mi è arrivato un messaggio da un dirigente che in quanto a follia e ambizione potrebbe superarmi: mi piacciono queste persone”, ha raccontato Gigi. Il dirigente in questione potrebbe essere Adriano Galliani: il suo Monza ieri ha detto addio alle ultime speranze di andare in A ma l’obiettivo è riprovarci subito. Ecco perché Buffon è un’idea intrigante per il vulcanico amministratore delegato: un campione del mondo come Filippo Inzaghi, nome da tenere d’occhio per la panchina. Gigi ama le sfide e non avrebbe paura ad andare in B. Lo ha già fatto con la Juventus 15 anni fa.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *