Chico Forti racconta la storia di un italiano condannato ingiustamente all’ergastolo.la terza parte

Spread the love


Valentina Magrin

(Leggi la seconda parte) Senza prove, Chico Forti è stato condannato per frode e incapacità. È logico che una volta cessata la motivazione, l’imputato sarà condannato anche ad un altro reato più grave di omicidio, cioè non colpevole. Tuttavia, i fatti sono assurdi e Chico è stato condannato all’ergastolo il 15 giugno 2000: La corte non ha prove che lei abbia premuto personalmente il grilletto, signor Quaranta, ma non c’è dubbio che lei sia l’istigatore del crimine. I suoi complici non sono stati trovati, ma sarà un giorno e seguiranno il suo destino. Porta quest’uomo alla prigione di stato. L’ho condannato all’ergastolo senza condizionale!.

Nessuna prova, solo una sentire Dietro le convinzioni di Chico. Questa sensazione nasce dai motivi che sono stati negati e la pistola calibro 0,22 che ha ucciso Dale Pike non è mai stata di proprietà dell’Italia. Ma questo è anche sbagliato: infatti, era la pistola che Chico aveva pagato al suo ex amico Thomas Knott, e quel giorno non c’erano soldi (resto). Ma quella pistola, come un commesso nel negozio in cui è stata acquistata, ha testimoniato, scegliendolo e portandolo via. In realtà È il suo proprietario.

Qui compare di nuovo il nome di Thomas Knott … ma cosa è successo? Questo è l’uomo con l’arma del delitto, l’uomo che sapeva che Dale Parker era arrivato a Miami. Inoltre, Dell ha anche preso appuntamenti con gli amici di Knott. Ebbene, durante il processo a Chico, Nott è stato arrestato per frode e condannato a 15 anni di prigione.Subito dopo la condanna di Chico, non sarà mai “ufficialmente” sentito parlare dell’incidente del Quaranta Park, grazie a Accordo di patteggiamento (Contrattazione) verrà rimandato in Germania, dove vive ancora da uomo libero.Si prega di notare che il contenuto Accordo di patteggiamento Non è ancora noto, ma i soci di Knott hanno detto di aver raggiunto un accordo con il procuratore Reed Rubin per costituire Chico.

La domanda in questo momento è: perché? Cosa ha fatto l’ex campione di windsurf per ottenere tutto ciò che si merita?Naturalmente, questa insistenza su di lui va oltre ogni ragionevole portata, ma se osservi attentamente, potrebbe esserci qualcosa sotto … Per capirlo, devi tornare un po ‘indietro fino a quando Il sorriso di Medusa, Un documentario girato da Forti sulla morte di Gianni Versace.Un documentario Mettere nei guai il dipartimento di polizia di Miami, Il che implica che potrebbe essere danneggiato e che l’indagine potrebbe essere stata trasferita alla causa della morte del progettista. Sfortunatamente, per coincidenza, il giudice Victoria Platzer, di cui è stato accusato il giudice della giuria Forti, era un membro della squadra investigativa sul crimine di Versace guidata da Gary Schiaffo. La stessa squadra era anche un membro di Catherine Carter e Guessale Gonzales, che indagheranno su Chico a breve. Gary Schiaffo, che ha interrotto la sua relazione con Forti per motivi finanziari dopo il pensionamento, ha prestato servizio come consulente per il Dipartimento penale di Miami sotto la supervisione del procuratore di Chico Reid Rubin (Reid Rubin). Inutile dire che il destino dell’italiano non sarà ovviamente nelle mani di chi simpatizza con lui … Infatti, Chico ha detto che quando ha mostrato i suoi dati personali alla stazione di polizia, gli è stato subito detto: Sei un italiano che osa affermare che la polizia di Miami è corrotta? Nessuno può farla franca!.

Roberta BoyChico Forti è stato imprigionato per 12 anni. Molte persone credono nella sua innocenza e ora, grazie al supporto di personaggi famosi, le loro voci non sono mai state ascoltate come adesso.Ricordiamo tutti Fiorello, soprattutto Red Ronnie Roberta Bruzzone. Quest’ultimo ha avuto anche l’opportunità di incontrare Chico due volte in carcere. Ha fornito un rapporto molto dettagliato sull’intero episodio, che conteneva prove dell’innocenza di Chico: ora, la palla è passata al nostro Ministro degli Affari Esteri, questo Popolo può esprimere al meglio l’affetto . Rivedi il processo.
Infine, nell’iniziativa “street”, ricordiamo Il 9 giugno, a Roma, ci sarà la folla Sensibilizzare l’opinione pubblica su questa triste storia.Per chi vuole partecipare l’appuntamento è alle 15 davanti al Mc Donald alla Stazione Termini (maggiori informazioni OMS).bellissimo

www.cronaca-nera.it

Si prega di leggere anche:

CHICO FORTI: La storia di un italiano ha preso vita.prima parte

CHICO FORTI: La storia di un italiano ha preso vita.la seconda parte

Chico Forti, intervista a Freud Roberto Ford: “La verità presto scomparirà”

Pagina ufficiale di CHICO FORTI



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *