Comune di Arzignano Vicenza: concorsi pubblici per nuove assunzioni

Spread the love


Comune di Arzignano Vicenza: concorsi pubblici per nuove assunzioni. Il suddetto ente ha pubblicato un bando di concorso finalizzato alla selezione di nuove risorse, categoria D.

Le selezioni sono rivolte a laureati.

Le domande di partecipazione devono essere inviate entro il 8 Luglio 2021.

Posti di lavoro:

  • n. 2 istruttori direttivi tecnici – categoria D – posizione economica 1, per l’area lavori pubblici. Si precisa che opera la riserva a favore dei volontari delle FF.AA;
  • n. 1 istruttore direttivo bibliotecario – categoria D – posizione economica 1, da assegnare alla Biblioteca Civica.

Requisiti generici:

  • cittadinanza italiana o di uno dei paesi appartenenti all’UE o di altre categorie previste dal bando;
  • essere maggiorenni e non avere un’età superiore all’età prevista per il pensionamento di vecchiaia (per gli uomini: 66 anni e 7 mesi; per le donne: 65 anni e 7 mesi);
  • idoneità fisica alle mansioni da svolgere indicate nel bando di concorso;
  • solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985: essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva o di servizio militare;
  • non essere in godimento del trattamento di quiescenza;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, o a seguito dell’accertamento di aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;
  • assenza di condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale, o condanne o provvedimenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione. Si precisa che, ai sensi della Legge 475/1999, la sentenza prevista dall’art. 444 del codice di procedura penale (c.d. patteggiamento) è equiparata a condanna;
  • non essere stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato;
  • possesso di eventuali titoli di preferenza a parità di punteggio.
Per maggiori info: link .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *