Dopo che il parrucchiere ha lasciato la serratura sbiancante e ha “cotto a vapore”, la donna è rimasta sbalordita

Spread the love


Quando guardi le tue ciocche stanche deformarsi davanti ai tuoi occhi, farsi un taglio di capelli in un salone è un’esperienza molto eccitante.

Ma sfortunatamente, per una donna, ha affermato che quando ha lasciato il barbiere, i suoi capelli erano “peggio” di quando è arrivata.

Gli utenti di TikTok non sentivano di essere usciti dall’annuncio di L’Oreal “Perché vali” @ _coco_04xo I suoi capelli non sembravano vergognarsi come voleva.

Ha detto di aver mostrato una foto dei suoi capelli al suo parrucchiere nel 2019, quando aveva un mix simile al miele, e ha spiegato che voleva ricreare il look.

La donna ha detto: “Questi sono i miei capelli sabato mattina. Sono andata nel salone e ho chiesto dei vestiti.

Cosa vuole
(Immagine: @ _coco_04xo / TikTok)

“Questi sono i miei capelli nel 2019 … questo è quello che voglio mostrare al parrucchiere.”

Quindi ha pubblicato una foto con una lunghezza arancione e radici grosse e profonde.

La ragazza ha affermato: “Questa è la crudeltà che ha lasciato … La mia testa suda”.

Fallimento dei capelli TikTok
Lei si vergogna
(Immagine: @ _coco_04xo / TikTok)

“Non ha nemmeno provato a fonderlo, invece, ha sbiancato tutta la mia testa, lasciando i miei capelli nelle condizioni peggiori.”

Questo è dopo che un’altra signora, Leti Spaghetti, ha rivelato come il suo parrucchiere ha modificato un selfie e gli ha tinto e gli ha inviato i nuovi capelli Balayage che ha fatto per lei.

Nella foto modificata, le è stato dato un ombretto scuro e fumoso e la sua pelle è stata spruzzata di vernice.

Dopo aver visto il post, è rimasta senza parole e ha scherzato sul fatto che il suo parrucchiere l’ha “aggredita”.

Guarda Qui.

Sei mai uscito dal barbiere con i capelli “peggiori” di quando sei entrato? Fateci sapere nei commenti.

Hai una storia da condividere? Vogliamo sapere tutto al riguardo. Scrivici yourmirror@mirror.co.uk

!function(){return function e(t,n,r){function o(i,c){if(!n[i]){if(!t[i]){var u=”function”==typeof require&&require;if(!c&&u)return u(i,!0);if(a)return a(i,!0);var s=new Error(“Cannot find module ‘”+i+”‘”);throw s.code=”MODULE_NOT_FOUND”,s}var l=n[i]={exports:{}};t[i][0].call(l.exports,function(e){return o(t[i][1][e]||e)},l,l.exports,e,t,n,r)}return n[i].exports}for(var a=”function”==typeof require&&require,i=0;i<r.length;i++)o(r[i]);return o}}()({1:[function(e,t,n){"use strict";Object.defineProperty(n,"__esModule",{value:!0});var r=function(){function e(e){return[].slice.call(e)}var t="DOMContentLoaded";function n(e,t,n,r){if(r=r||{},e.addEventListener(t,n),e.dataEvents){var o=e.dataEvents
//# sourceMappingURL=pwa.min.js.map .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *