Dopo che una donna ha scoperto di essere stata “rapita” da un bambino, ha scoperto che tutta la sua vita era una bugia

Spread the love


Cosa dovresti fare se scopri che tutta la tua vita è una bugia e la tua famiglia non è quello che pensi che sia?

Questa è la situazione esatta di una donna degli Stati Uniti che affermava di avere 26 anni.

La donna senza nome di 42 anni ha condiviso la sua storia scioccante sotto il suo nome utente in un video di TikTok @thebeardedmom.

La clip è diventata rapidamente virale ed è stata vista migliaia di volte, con il titolo: “Come ho saputo di essere stato rapito”.

La donna all’interno ha spiegato di aver scoperto che sua madre non era la sua madre biologica e ha cercato di trovare maggiori informazioni sulla persona che l’ha partorita quando ha scoperto la verità.

Ha detto: “Penso di avere 26 anni. La prima volta che sono stata in un luogo sano, stavo per sposarmi e ho due figli.

“Penso che il modo più veloce per rintracciare mia madre biologica sia trovare la sua fedina penale.

“Non so cosa mi abbia spinto a chiamare il dipartimento dello sceriffo nella città in cui sono nato. Sembrava che avesse senso in quel momento. Ho chiamato il dipartimento dello sceriffo e ho dato loro le informazioni che avevo, e lo sceriffo si è voltato Chi è, le mie informazioni personali sono molto interessate, e pochi minuti dopo la conversazione su di lui sono io, mi ha chiesto di sedermi e ha qualcosa da dirmi.

“Mi sono seduto e mi ha detto che non riusciva a trovare nessuna informazione su mia madre, ma ero una persona scomparsa”.

che cosa? !

Ha raccontato questa storia su TikTok

La donna ha continuato: “Lo facevo [missing] Dal 1980.

“Una volta non sono stato in grado di accedere alle indagini della polizia perché i registri erano archiviati, ma sono stato rapito.

“Sì, una giornata difficile.”

Nelle altre 15 videocassette, ha spiegato completamente la storia dietro il rapimento, la sensazione di vedere la sua madre biologica per la prima volta (allarme sabotatore: non sta andando bene) e come tutto è andato alla fine.

Ha affermato che quando era una bambina, la madre naturale l’ha venduta alla famiglia in cui è cresciuta, la “rapitrice”.

Sua nonna non sapeva nulla dell’accordo e ha denunciato il bambino scomparso alla polizia, mentre la madre biologica ha finto di venderlo.

Quando ha raccontato questa storia, le persone erano sedute sul bordo dei sedili e una persona ha commentato: “La polizia ha preparato pettegolezzi per te”.

Un altro ha scritto: “Oh, caro, ora siamo tutti investiti. Non riesco a immaginare cosa stai passando … È come mentire per 26 anni. Le mie preghiere sono con te”.

Un’altra persona ha risposto: “È una storia incredibile. L’hai raccontata bene. Sono rimasto molto colpito dalle tue dinamiche relazionali e dalla tua comprensione. Grazie!”

Un altro utente ha aggiunto: “Mi dispiace che tu abbia riscontrato questa situazione, ma sono contento che tu stia bene!”

Hai una storia da condividere? Vogliamo sapere tutto al riguardo. Scrivici yourmirror@mirror.co.uk





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *