Europei, Benzema zero gol con la Francia. Deschamps lo difende

Spread the love


Nessun gol in tre Europei per la stella del Real, che con l’Ungheria sbaglia tanto e prosegue la serie negativa: il sogno del ritorno in nazionale si sta trasformando in un incubo

Sulla carta pochi dubbi: doveva essere un attacco esplosivo. In campo, è tutt’altra cosa. Almeno per ora. E inevitabilmente sul banco degli imputati ci sale l’ultimo arrivato. Quello che doveva essere l’uomo in più e che nel giro di un paio di partite, e un paio di gol sbagliati, è diventato invece l’uomo di troppo. Insomma, Karim Benzema non è ancora riuscito a fare quella differenza che tutti gli chiedevano, a cominciare da c.t. Deschamps, che comunque lo difende a spada tratta.

Fiducia

—  

“L’importante – dice il c.t. dopo il malandato pareggio contro l’Ungheria di ieri – è che Karim mantenga fiducia in sé e soprattutto la mia”. Il problema è che la fiducia iniziano a negargliela anche gli stessi media che per anni l’hanno reclamato in nazionale. A cominciare dall’Equipe che in pagella gli ha messo 3 e scrive: “Sarebbe tempo di segnare, per la fiducia, per la sua serenità, per il pubblico e per evitare che inizi il dibattito su di lui”. Come quello del 2013, per l’appunto, quando il giocatore del Real Madrid attraversò un deserto di 1.222′ senza fare gol, ricorda ancora il quotidiano sportivo.

Spazio

—  

A difenderlo, anche allora, c’era Deschamps che stavolta rischia pure lui di finire a processo, per complicità. In fondo, scrive sempre l’Equipe, “la storia ha dimostrato che la Francia può vincere un grande torneo anche senza un attaccante che faccia gol”. Analisi a doppio taglio, in riferimento a Giroud, a secco al Mondiale vinto in Russia nel 2018, ma sloggiato in panchina per far spazio a Benzema. Che ieri contro l’Ungheria ha sbagliato due gol facili, dopo essere rimasto a secco con la Germania e aver sbagliato un rigore in amichevole con il Galles. Così, viene da pensare, tanto valeva tenersi Giroud, miglior marcatore in attività con la nazionale, a meno cinque gol dal record di Henry (51).

Zero

—  

Mentre Benzema non ha mai segnato in tre Europei, ricorda l’Equipe a supporto della brutta pagella. E l’attaccante del Real è già finito nel tritacarne social, dove c’è sempre il rischio che il dibattito scada in maleodoranti questioni etniche. Le stesse che il giocatore di origine algerina aveva scatenato nel 2016, accusando Deschamps di averlo lasciato a casa dall’Europeo casalingo cedendo “alla parte razzista della società francese”. Riportandolo in Bleu, Didier ha rimostrato di non lasciarsi influenzare da nulla se non dalla sete di vittoria. Con un gol di Benzema sarebbe anche più facile mettere tutti d’accordo.

Tifa Italia con noi! Solo fino a quando gioca la Nazionale accedi ad una offerta mai vista prima: la Digital Edition del quotidiano Gazzetta per la prima volta ad un prezzo di 2,99€/mese per 12 mesi! Attivati ora!



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *