Firenze, nuovo Franchi, il sindaco Nardella illustra il bando

Spread the love


Il sindaco ha illustrato il progetto per il nuovo impianto di Firenze: “Sarà di 40mila posti, vorremo completare i lavori nel 2026, in occasione dei 100 anni della Fiorentina”

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha reso pubblico il bando del concorso internazionale di progettazione per la qualificazione dello stadio Franchi e dell’area di Campo di Marte. Ecco come il primo cittadino di Firenze ha presentato la sfida per avere uno stadio proiettato nel futuro. “Lo stadio – ha spiegato – sarà un punto di ritrovo per 7 giorni su 7. Il progetto per la riqualificazione del Franchi porterà lavoro a circa 3.500 persone. Elemento fondamentale è l’accessibilità: in questo caso potremo arrivare a livelli di eccellenza europei, perché prevediamo una nuova linea tramviaria che dal centro di Firenze arriverà a Campo di Marte. Si potrà raggiungere dal Franchi il nuovo Viola Park, ma anche l’aereoporto e la stazione ad alta velocità. Prevediamo riprogettazione spazi verdi e una semi pedonalizzazione di viale Paoli. Completeremo il sottopasso pedonale tra viale Mannelli e Largo Gennarelli. La nuova linea tramviaria sarà la linea 3.2.2, collegherà come detto Campo di Marte con Rovezzano. Sarà una linea interconnessa col sistema ferroviario. Il costo sarà 250 milioni di euro, fondi stanziati già dal governo. L’accessibilità coi mezzi privati sarà importante: prevediamo la realizzazione di un parcheggio di circa 3000 posti in area ferroviaria in corrispondenza della fermata della tramvia. Il costo previsto è di circa 30 milioni di euro e sarà il parcheggio multipiano più importante di Firenze”.

Concorso

—  

Prosegue Nardella: “Il concorso si svolge in due gradi: nel primo grado saranno selezionate le 8 migliori proposte, nel secondo tra le 8 sarà scelto il progetto migliore. Il vincitore completerà la progettazione di fattibilità tecnico ed economica e avrà un premio pari a 1,250 milioni di euro. L’incarico di progettazione e direzione dei lavori al vincitore sarà affidato fino a oltre i 16 milioni di euro. La commissione giudicatrice sarà composta da un gruppo tra 5 e 9 membri. I requisiti per partecipare: capacità economico-finanziaria pari a 8 milioni di fatturato nei 3 migliori anni degli ultimi 5. Dalla pubblicazione del bando di gara passeranno 80 giorni (scadenza presentazione proposte progettuali e nomina di commissione), in 40 giorni si individueranno i migliori progetti, poi 15 giorni per a definizione dei gruppi di progettazione, 90 giorni per la consegna degli elaborati e ulteriori 40 giorni per stabilire il vincitore”.

Progetto originale

—  

Nardella continua a spiegare cosa accadrà. “All’interno del Masterplan dello stadio verranno fatte delle modifiche: il parterre potrà essere demolito, mentre la tribuna dovrà essere riconsiderata. Verrà modernizzata ma mantenuta nella concezione dell’Architetto Nervi. Ci sarà una valorizzazione del progetto originale di Nervi, lo stesso progettista dello stadio Flaminio di Roma. È consentito il rifacimento delle curve. Si potranno quindi avvicinare al campo e verranno ristrutturate. La tribuna parterre potrà essere demolita e anche il grande schermo Led potrà essere demolito. Importante è sottolineare che è prevista la copertura di tutti i posti a sedere. Almeno il 10% dei posti dovrà essere dedicata ai posti hospitality. In questo mi rivolgerò alla UEFA per avere il massimo supporto per avere un quadro chiaro su come rendere lo stadio a norma degli standard europei. La capienza prevista è di 40.000 posti. Vorremo completare i lavori nel 2026, in occasione dei 100 anni della Fiorentina, per un progetto importante per Campo di Marte, la Fiorentina ed in generale la città di Firenze”.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *