Forbes, gli atleti più pagati: McGregor davanti a Messi e Ronaldo

Spread the love


Il fighter irlandese è l’atleta che ha incassato di più nell’ultimo anno: poco più di 3 minuti nell’ottagono, ma sono le altre entrate a far paura. Dopo di lui Leo, Cristiano, la stella Nfl Prescott, LeBron e…

Messi, Ronaldo e le stelle Nba infilate in contropiede: l’atleta più pagato nell’ultimo anno secondo la tradizionale classifica di Forbes è Conor McGregor. La star irlandese delle arti marziali miste nell’ultimo anno – cifre misurate da gennaio 2020 a gennaio 2021 – ha incassato 180 milioni di dollari (quasi 150 in euro), una cifra esorbitante se si pensa al tempo che “the notorious” in questo lasso di tempo ha passato nell’ottagono: poco più di tre minuti tra la vittoria lampo contro “Cowboy” Cerrone e la sconfitta contro Dustin Poirier (la terza sfida tra i due in programma il 10 luglio).

Il trucco

—  

McGregor è una star planetaria oltre che un habitué della classifica, ma il risultato è comunque straordinario se si pensa che è espressione di uno sport giovane, con pochissimi anni di vita e che i fasti del 2016, quando diventò campione Ufc contemporaneamente in due categorie di peso, sembrano finiti, ma nello straordinario anno di Conor c’è un’entrata che pesa più di tutte: la cessione del suo brand di whisky Proper no. twelwe al colosso degli alcolici Proximo Spirits per circa 150 milioni. Il resto arriva da una mezza dozzina di altri sponsor, dalle sue attività e ovviamente dai proventi della sua attività di fighter, 22 milioni in borse per i due combattimenti. McGregor è il terzo atleta dopo Roger Federer e Tiger Woods a superare i 70 milioni di guadagno al di fuori dello sport che pratica.

Il miliardo

—  

L’altro dato da sottolineare è che nell’anno della pandemia le stelle non se la passano male specie grazie alle entrate extrasportive, anche se il caso McGregor fa storia a sé. I primi 10 in classifica intascano 1,05 miliardi di dollari (870 milioni di euro), cifra seconda solo al 2018 (1,06) quando nella top 10 c’era Floyd Mayweather che pure il grosso di quella cifra lo fece grazie al pay-per-view contro lo stesso McGregor. Ecco la classifica completa

Conor McGregor (Mma)

180 milioni

Una vittoria, una sconfitta e 22 milioni di dollari, poca roba in Ufc. Ma il fighter irlandese il grosso l’ha fatto fuori: 158 tra la cessione del suo brand di whisky oltre a varie altri proventi da fantasy sports, videogames e brand di moda.

Lionel Messi (calcio)

130 milioni

Lo stipendio monstre della Pulce, di recente rivelato da El Mundo, porterebbe i suoi proventi calcistici a 97 milioni di dollari per il suo ultimo anno di contratto. Per il resto ha un contratto a vita con Adidas e altri con case di abbigliamento che valgono altri 33 milioni.

Cristiano Ronaldo (calcio)

120 milioni

L’uomo più seguito sui social del mondo vale 70 milioni di dollari lordi l’anno per quanto riguarda il calcio, ha un accordo a vita con Nike e accordi con aziende di moda, accessori, hotel e palestre per 50 milioni.

Dak Prescott (Nfl)

107,5 milioni

Il quarterback dei Dallas Cowboys ha firmato di recente un contrattone da quasi 100 milioni l’anno. In più ci sono i suoi investimenti in vari ambiti: televisivo, mobili, una catena di ristoranti…

LeBron James (Nba)

96,5 milioni

Con l’asso dei Lakers la proporzione torna in stile McGregor: più soldi fuori dal parquet che dentro (31,5 milioni). Nuovo contratto con Pepsi, una partnership con il Fenway Sports Group proprietario del Liverpool e dei Red Sox, senza contare il nuovo Space Jam in arrivo a luglio…

Neymar (calcio)

95 milioni

Il contratto monstre con il Psg “pesa” per circa 70 milioni di dollari lordi, ma Neymar è anche brand ambassador di Puma ed è stato il primo calciatore ad avere una skin personalizzata in Fortnite: proventi extracalcio intorno ai 20 milioni.

Roger Federer (tennis)

90 milioni

Un anno praticamente senza racchetta per colpa del ginocchio, ma King Roger non se l’è passata male: dietro di lui brand come Rolex, Credit Suisse e Uniqlo, tutti i suoi accordi insieme valgono 90 milioni

Lewis Hamilton (F1)

82 milioni

Accordo con Mercedes da 70 milioni di dollari per il re della Formula 1, oltre a Tommy Hilfiger, Monster e Puma e a un suo lanciatissimo team di simracing.

Tom Brady (Nfl)

76 milioni

A 43 anni contratto con i Tampa Bay Buccaneers di 45 milioni di dollari, per il resto ricercatissimo anche quando non lancia: occhiali da sole, abbigliamento, ha anche una sua compagnia di produzione cinematografica: proventi off the pitch per 31 milioni

Kevin Durant (Nba)

75 milioni

Tornato alla grande con i Brooklyn Nets (31 milioni di contratto), e dotato di un gran fiuto imprenditoriale fuori dal campo: è stato il produttore esecutivo di “Two distant strangers”, Oscar come miglior film breve il mese scorso, ha anche quote dei Philadelphia Union in Mls e investe in startup. Per lui 44 milioni fuori dal campo.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *