General Motors installerà un software sui veicoli elettrici Chevrolet Bolt per prevenire gli incendi della batteria in futuro

Spread the love


Il seguente Il richiamo dell’anno scorso, General Motors ha delineato un piano per risolvere il problema, che ha portato a cinque Chevrolet Bolt La batteria ha preso fuoco tra il 2017 e il 2019. postale Essere trovato bordoLa casa automobilistica ha detto che i proprietari di Bolt dovranno inviare le loro auto a un rivenditore generale locale per le riparazioni.Il meccanico valuterà la batteria e se viene rilevata una “anomalia”, la batteria deve essere sostituita. Allo stesso tempo, installeranno un nuovo software diagnostico, che secondo General Motors può rilevare potenziali problemi prima che diventino seri. Il meccanico annullerà anche il limite di carica del 90% imposto da General Motors quando è stato richiamato per la prima volta.

Nei prossimi mesi, GM prevede di introdurre il software diagnostico su altri modelli Bolt EV. Diventerà equipaggiamento standard insieme a tutti i futuri veicoli elettrici GM. Allo stesso tempo, se possiedi una Bolt EV 2019, la tua auto è ora idonea per le riparazioni. Chi possiede i modelli 2017 e 2018 dovrà attendere la fine di maggio per fissare un appuntamento.L’anno scorso, Hyundai Richiamati 25.564 veicoli elettrici Kona In Corea del Sud, General Motors e Hyundai Motor provengono entrambe da batterie LG Chem.A quel tempo, la società ha detto Reuters Non è stato in grado di individuare la causa dell’incendio di Kona, ma ha affermato di aver concluso che la sua cella non è colpevole.

Tutti i prodotti consigliati da Engadget sono selezionati dalla nostra redazione, indipendente dalla nostra casa madre. Alcune delle nostre storie includono link di affiliazione. Se acquisti beni tramite uno di questi link, potremmo ricevere una commissione di iscrizione.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *