I compagni di Eriksen: ‘Col Belgio giocheremo per lui’

Spread the love


Schmeichel jr: “Andare a trovarlo mi ha aiutato molto”. Braithwaite: “Giovedì vedremo qualcosa di speciale”. Hojbjerg: “Incontrare Christian mi ha dato un’energia speciale”

La Danimarca si rimette la lavoro. Certo, come può. Come riesce. Ma l’Europeo va avanti e occorre in qualche modo ritrovare ritmo e concentrazione. Anche perché è Eriksen per primo a volere che sia così. La squadra di Hjulmand stamane ha ripreso ad allenarsi e in conferenza stampa sono arrivate le parole di Kasper Schmeichel, Martin Braithwaite e Pierre-Emile Hojbjerg.

Decisione

—  

Schmeichel ha raccontato di essere andato a trovare il compagno in ospedale: “È stato davvero bello vederlo. Parlare con lui e sentire che era lì ed era se stesso. Mi ha aiutato molto. Riprendere a giocare subito? Siamo stati messi in una posizione in cui non credo avremmo dovuto trovarci. Le scelte erano due: giocare o tornare in campo il giorno dopo a mezzogiorno. Era necessario che qualcuno più in alto di noi dicesse che non era il momento di prendere una decisione e forse si sarebbe dovuto aspettare il giorno dopo per decidere”. Taglia corto Braithwaite: “La cosa più importante è che Christian stia bene. Contro il Belgio (giovedì 17, ndr) giocheremo per lui”.

Giorno speciale

—  

Racconta Hojbjerg: “Christian ci ha detto di guardare avanti e pensare alla partita di giovedì. Ciò ha significato molto, mi ha dato una sorta di energia. Ti dà la sensazione che sia giusto andare avanti”. Poi ripercorre quei momenti drammatici: “Mi sono girato e ho visto Christian sdraiato. Potevo vedere il bianco dei suoi occhi”. E allora la partita con il Belgio sarà qualcosa di speciale, come racconta Braithwaite: “Non ho dubbi che vedremo qualcosa di speciale al Parken giovedì. Non solo dai giocatori, ma da tutto il pubblico. È qualcosa che non vedo l’ora. E sono sicuro che lo userò come motivazione per uscire e giocare per Christian”.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *