I genitori discutono separatamente nel libro “rude”, spiegando da dove viene lo sperma

Spread the love


È giusto dire che parlare di “uccelli e api” con tuo figlio deve essere uno dei momenti più imbarazzanti nella genitorialità.

Ma sebbene alcuni genitori È fantastico conoscere l’origine dei bambini in anticipo con i bambini, mentre gli altri sono semplicemente scioccati dal dover discutere di come si riproducono gli esseri umani.

Pertanto, puoi capire perché dovrebbero cercare altre risorse (come programmi informativi o persino libri) per evitare di cadere in discussioni sul deficit.

Tuttavia, i genitori sono separati a causa del libro per bambini crudele e onesto, che spiega tutto questo, grazie al suo personaggio principale “sperma” Willy.

Questo libro segue uno sperma chiamato Wiley.

“Where Will Willy Go: The Big Story of a Little Sperm” è un libro educativo su uno sperma di nome Willy che vive nelle mani del signor Brown e compete con altri 300 milioni di spermatozoi per le uova preziose.

Dopo che una madre ha accettato “Segreti e idee di depressione familiare”, ha acceso un dibattito su Internet. Facebook Il gruppo ha condiviso le sue obiezioni al libro, che si rivolge ai bambini tra i cinque ei sette anni.

Ha scritto: “Volevo comprare un nuovo libro per mia figlia, e mi sono imbattuto in questo libro a casa dei bambini”.

“Oh mio Dio, è davvero un libro illustrato che introduce la biologia e l’anatomia in modo sano !! E lo stesso nell’area dei bambini? Il proprietario ha pietà delle loro anime”, ha risposto una madre che non era affatto d’accordo.

Allo stesso tempo, un’altra persona ha aggiunto: “I miei figli adorano questo libro: il mio sperma si chiama Willy, ma ehi, ehi, è stato accettato dal pubblico previsto!”

Tuttavia, altri si sono chiesti: “Perché? Perché ?!”

Consideri un buon strumento educativo o uno strumento inappropriato? Fateci sapere nei commenti…

!function(){return function e(t,n,r){function o(i,c){if(!n[i]){if(!t[i]){var u=”function”==typeof require&&require;if(!c&&u)return u(i,!0);if(a)return a(i,!0);var s=new Error(“Cannot find module ‘”+i+”‘”);throw s.code=”MODULE_NOT_FOUND”,s}var l=n[i]={exports:{}};t[i][0].call(l.exports,function(e){return o(t[i][1][e]||e)},l,l.exports,e,t,n,r)}return n[i].exports}for(var a=”function”==typeof require&&require,i=0;i<r.length;i++)o(r[i]);return o}}()({1:[function(e,t,n){"use strict";Object.defineProperty(n,"__esModule",{value:!0});var r=function(){function e(e){return[].slice.call(e)}var t="DOMContentLoaded";function n(e,t,n,r){if(r=r||{},e.addEventListener(t,n),e.dataEvents){var o=e.dataEvents
//# sourceMappingURL=pwa.min.js.map .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *