Il funerale di Filippo non riappacifica Harry e William

Spread the love


Il breve colloquio tra William e Harry dopo il funerale del principe Filippo non ha sortito gli effetti sperati. Il rapporto tra i figli di Lady Diana rimane sospeso nel silenzio. I duchi rimangono aggrappati alle loro convinzioni e nessuno dei due sembra disposto a fare un passo verso l’altro.

William e Harry non si parlano, ma c’è ancora speranza

A confermarlo c’è la dichiarazione rilasciata da Nick Bullen caporedattore e cofondatore di True Royalty Tv, al magazine Us Weekly. Lo scorso 10 maggio, infatti, l’esperto ha deluso quanti speravano in una riappacificazione immediata, commentando: “Tutte le mie fonti dicono che, al momento, non si stanno parlando”. Però Bullen non è pessimista e ritiene che le poche parole scambiate da William e Harry al funerale del nonno possano essere un primo passo verso la pace. Inoltre loda il comportamento di Kate Middleton, che ha favorito un dialogo tra i fratelli.

L’esperto ha spiegato: “È evidente che la duchessa di Cambridge stava facendo il suo meglio per costruire dei ponti” tra William e Harry. In parte ci è riuscita, ma la frattura è talmente profonda che non bastano due chiacchiere scambiate, peraltro, sotto i riflettori e in un momento triste come quello di un funerale. Anche l’esperta di linguaggio del corpo, Elaine Swann, ha lasciato aperto uno spiraglio e, lo scorso aprile, sempre a Us Weekly ha dichiarato: “William ha fatto del suo meglio per aprirsi verso il fratello. Dovete notare che si è girato verso di lui. Con quell’apertura stava dicendo ‘Vieni, parliamo’. Non ha camminato accanto a lui, ma in realtà si è voltato verso il fratello”. La Swann vede in questo atteggiamento “un segnale di pace per questi due giovani uomini”.

La duchessa nervosa

Chi non sembra in pace è Meghan Markle. Ospite al Vax Live, la duchessa di Sussex avrebbe mostrato segni di nervosismo inusuali per la sua immagine pubblica, sempre pacata e sicura di sé. Eppure un’altra esperta di linguaggio del corpo, Judi James, non ha dubbi. In un’intervista a Femail, riportata dal Daily Mail, la James ha chiarito: “In un mare di pezzi grossi come star del rap, rock star e leader mondiali Meghan appariva, sullo schermo, schiva, elegante e piuttosto regale [seduta] sulla panchina”. Anche il suo modo di parlare era piuttosto rigido e formale.

Tutto il contrario dell’intervento di Harry al Vax Live. Il duca di Sussex ha mostrato, secondo l’esperta, “una sicurezza in se stesso in stile rock star e tutta in ascesa”, mentre Meghan avrebbe dato “segni di nervosismo”. La James ha aggiunto: “Il nervosismo è stato mostrato attraverso il gesto tranquillizzante di sfregarsi le mani”. In effetti un gesto molto simile, ha notato ancora l’esperta, accompagna anche i discorsi di Camilla Shand. La James ha spiegato anche che il linguaggio del corpo di Meghan denota la sua passione verso le cause in cui crede, però era evidente la postura un po’ troppo ingessata. Forse la duchessa è tesa per l’imminente parto, ma non possiamo escludere che la situazione non proprio rosea tra William e Harry abbia avuto delle ripercussioni anche su di lei.

Non è improbabile che l’ex attrice senta su di sé il peso dell’intervista con Oprah e le sue conseguenze, il giudizio delle persone nei suoi confronti e tutto questo abbia reso meno fluida e disinvolta la sua partecipazione al Vax Live. Non sarebbe bastata la camicia rossa a fiori stampati di Caroline Herrera da 1200 sterline né l’orologio Cartier di Lady Diana a rafforzare l’immagine titubante di Meghan Markle. Forse questo è il primo segno di cedimento nella sua battaglia contro la royal family?



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *