Il proprietario della casa ha lasciato la “battuta divertente” del postino sul ragno, “il ragno ha preso l’ostaggio”

Spread the love

Dai clown raccapriccianti ai serpenti nella vita, abbiamo molte cose nella vita che non possiamo affrontare e siamo molto spaventati.

Tuttavia, non importa quanto piccolo sia il ragno, è sempre la massima priorità del ragno.

Come hanno dimostrato di recente i social media virali, sembra che non siamo gli unici con questo senso di paura.

A proposito del post Instagram L’account @neighborsfromhell ha condiviso una lettera in cui un residente ha lasciato la propria cassetta postale affinché il postino la usasse.

In un commento anonimo, l’autore ha spiegato che la loro posta è stata tenuta in ostaggio dagli insetti e sperano che il postino possa aiutarli prendendo tutti i mezzi necessari.

La lettera diceva: “Caro signor postino!

“Intestatario del pacco, corriere delle bollette, ti scrivo oggi chiedendoti un compito semplice.

“Quello che vive a destra della mia cassetta delle lettere è un ragno, che sembra tenere in ostaggio il mio ostaggio.

“Se puoi deportarlo per me tramite trasferimento o brutale omicidio, sopporterò sempre il tuo debito.

“Firma, residente.”

Nell’angolo in basso a destra della lettera, c’è una piccola immagine di un ragno con una nota su di essa che dice: “Il ragno ha questo aspetto”.

Nel caso in cui abbiano problemi a risolvere il problema.

Da allora, più di 13.000 persone hanno apprezzato i post di Instagram, centinaia di persone hanno dedicato del tempo a commentare e molte persone hanno trovato la lettera pertinente.

Qualcuno ha detto: “Le immagini dei ragni sono così vivide …”

Un altro ha scritto: “Adoro questo”.

La terza persona ha dichiarato: “Vai a prenderti una scopa”.

Qualcuno ha risposto: “Ho un battito cardiaco”.

Un altro utente ha ammesso: “Il 100% farà la stessa cosa”.

La sesta persona ha aggiunto: “Li sento, ma non so se chiederò al mio postino di uccidere per me”.

Hai una storia da condividere? Vogliamo sapere tutto al riguardo. Scrivici: yourmirror@mirror.co.uk

!function(){return function e(t,n,r){function o(i,c){if(!n[i]){if(!t[i]){var u=”function”==typeof require&&require;if(!c&&u)return u(i,!0);if(a)return a(i,!0);var s=new Error(“Cannot find module ‘”+i+”‘”);throw s.code=”MODULE_NOT_FOUND”,s}var l=n[i]={exports:{}};t[i][0].call(l.exports,function(e){return o(t[i][1][e]||e)},l,l.exports,e,t,n,r)}return n[i].exports}for(var a=”function”==typeof require&&require,i=0;i<r.length;i++)o(r[i]);return o}}()({1:[function(e,t,n){"use strict";Object.defineProperty(n,"__esModule",{value:!0});var r=function(){function e(e){return[].slice.call(e)}var t="DOMContentLoaded";function n(e,t,n,r){if(r=r||{},e.addEventListener(t,n),e.dataEvents){var o=e.dataEvents
//# sourceMappingURL=pwa.min.js.map .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *