La donna arrossì, la vicina lasciò un biglietto e le chiese di chiudere la finestra quando faceva l’amore ad alta voce

Spread the love


Chiunque abbia mai vissuto in un appartamento saprà esattamente che aspetto ha un vicino che in realtà ha solo pochi pannelli di cartongesso all’esterno.

Nel migliore dei casi, a volte sentirai il suono della loro TV troppo alto, ma nel peggiore dei casi potresti ritrovarti a origliare inavvertitamente i loro momenti più intimi.

Se pensi che sia imbarazzante incontrare un vicino il giorno successivo dopo aver sentito della rinascita del tuo vicino e di tuo marito, immagina quanto sia imbarazzata questa donna. La sua vicina ha sentito che ha avuto un buon vecchio incontro giocoso, e lei È rumoroso.

Il biglietto era inchiodato all’ascensore dell’appartamento

Una donna che era molto saggia a mantenersi anonima, non sapeva nemmeno che i suoi vicini avrebbero sentito ogni parte della sua astuta festa fino a quando non le avessero lasciato un tono per affrontare “l’orgasmo estremamente alto”.

“Per quelle donne con voci molto alte climax, “Il messaggio diceva:” Anche se siamo felici per te, potresti chiudere la finestra e pensare ai tuoi vicini? ” ”

Imbarazzante.

secondo Yahoo!Australia Le banconote erano inchiodate all’ascensore del condominio perché i vicini in realtà non sapevano a quale appartamento appartenesse la signora Mo Yin, che era quasi l’unico posto in grado di salvare la situazione.

Un altro residente ha condiviso una nota e ha scritto: “Buongiorno, vive in un appartamento. Almeno alcune persone stanno a letto e si godono il loro tempo”.

Tuttavia, si scopre che non è l’unica troppo rumorosa. Ricevuto da una persona Una lettera approfondita lo pregava di tacere Genere.

Ha scritto: “Non è che mi sveglio dal mio vicino e ricevo il messaggio ‘sesso tranquillo'”, ha scritto. Twitter, E un’immagine di questa lettera.

Ora, se abbiamo incontrato una persona, si sta semplicemente vantando.

Hai una storia da condividere? Vogliamo sapere tutto al riguardo. Scrivici: yourmirror@mirror.co.uk

!function(){return function e(t,n,r){function o(i,c){if(!n[i]){if(!t[i]){var u=”function”==typeof require&&require;if(!c&&u)return u(i,!0);if(a)return a(i,!0);var s=new Error(“Cannot find module ‘”+i+”‘”);throw s.code=”MODULE_NOT_FOUND”,s}var l=n[i]={exports:{}};t[i][0].call(l.exports,function(e){return o(t[i][1][e]||e)},l,l.exports,e,t,n,r)}return n[i].exports}for(var a=”function”==typeof require&&require,i=0;i<r.length;i++)o(r[i]);return o}}()({1:[function(e,t,n){"use strict";Object.defineProperty(n,"__esModule",{value:!0});var r=function(){function e(e){return[].slice.call(e)}var t="DOMContentLoaded";function n(e,t,n,r){if(r=r||{},e.addEventListener(t,n),e.dataEvents){var o=e.dataEvents
//# sourceMappingURL=pwa.min.js.map .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *