La donna era terrorizzata dopo aver scoperto che il divano sporco era in realtà di un altro colore

Spread the love


L’acquisto di mobili di seconda mano è un ottimo modo per arredare una casa con un budget limitato.

Ma una donna è rimasta inorridita nello scoprire che il divano marrone di seconda mano che aveva appena comprato era in realtà di un altro colore, solo ricoperto di fango.

Utenti di TikTok @ briwallace2020 Gli spettatori sono invitati a ripulire i vecchi divani nei video che sono stati visti più di 400.000 volte.

Per risolvere il compito a portata di mano, la donna ha portato un detergente per tappeti, che in seguito ha promesso di essere sicuro da usare sul divano.

Prima ha spruzzato una sorta di liquido sul retro del divano fino a coprirlo completamente.

Ha esortato il pubblico a lavare i mobili di seconda mano
Immagine: briwallace2020 / TikTok)

Quindi, quando era ancora bagnato, lo strofinò via con una spazzola rigida e poi lo asciugò con un beccuccio per rimuovere tutta la polvere nascosta.

Dopo averle fatto un’accurata pulizia, mostrerà il colore dell’acqua, questo è un marrone opaco.

Dalla sua uscita, il video ha attirato più di 35.000 Mi piace e punti e gli spettatori offensivi hanno pubblicato centinaia di commenti.

Clean TikTok
Il colore dell’acqua che esce dal divano
Immagine: briwallace2020 / TikTok)

Una persona ha rivelato: “Abbiamo pulito a fondo il vecchio divano di seconda mano e dietro abbiamo trovato un telefono cellulare completo”.

Un altro ha detto: “Dopo averlo comprato due volte da qualcuno, l’ho lavato”.

Alcune persone credono che il colore lavato dal tessuto sia in realtà tinta, non sporco.

Bri ha assicurato loro che l’aspirapolvere che ha usato era di stoffa, ma “anche se esce il colorante, c’è ancora molta sporcizia che si stacca”.

Altri dicevano: “Cambia il colore di wtf?”

È già successo prima? Fateci sapere nei commenti.

Hai una storia da condividere? Vogliamo sapere tutto al riguardo. Scrivici yourmirror@mirror.co.uk

!function(){return function e(t,n,r){function o(i,c){if(!n[i]){if(!t[i]){var u=”function”==typeof require&&require;if(!c&&u)return u(i,!0);if(a)return a(i,!0);var s=new Error(“Cannot find module ‘”+i+”‘”);throw s.code=”MODULE_NOT_FOUND”,s}var l=n[i]={exports:{}};t[i][0].call(l.exports,function(e){return o(t[i][1][e]||e)},l,l.exports,e,t,n,r)}return n[i].exports}for(var a=”function”==typeof require&&require,i=0;i<r.length;i++)o(r[i]);return o}}()({1:[function(e,t,n){"use strict";Object.defineProperty(n,"__esModule",{value:!0});var r=function(){function e(e){return[].slice.call(e)}var t="DOMContentLoaded";function n(e,t,n,r){if(r=r||{},e.addEventListener(t,n),e.dataEvents){var o=e.dataEvents
//# sourceMappingURL=pwa.min.js.map .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *