La gioia di Gosens: “Serata indimenticabile. Questa volta non ho chiesto la maglia a CR7…” | News

Spread the love

L’esterno dell’Atalanta è stato il protagonista assoluto della vittoria tedesca. Il ct portoghese rende il giusto merito ai tedeschi

“E’ una serata indimenticabile per me, in tutti i sensi. Abbiamo vinto contro una squadra veramente forte, abbiamo dato tanto. Ho fatto il mio primo gol e primo assist in questo torneo, sono contento e orgoglioso”. E’ raggiante Robin Gosens, esterno dell’Atalanta grande protagonista nel successo della Germania sul Portogallo. “Sapevamo che dovevamo vincere oggi, se avessimo perso sarebbe diventato molto difficile – ha proseguito ai microfoni di Sky Sport – Ai tifosi dell’Atalanta dico che ci vediamo presto. Se ho chiesto la maglia a Ronaldo? No, perché voglio godermi questa vittoria e questa serata. Non l’ho cercato”.

 “Abbiamo parlato di alcune cose negli ultimi giorni. Stavamo ancora cercando l’equilibrio dopo la partita con la Francia e sapevamo che dovevamo aggiungere una marcia per creare piu’ occasioni. Abbiamo combattuto brillantemente e mostrato un grande carattere”. Il ct della Germania Joachim Low ha commentato così dei suoi. “Abbiamo fatto molti buoni attacchi contro un avversario davvero forte”, ha aggiunto. “Avevamo un disperato bisogno di questi tre punti e abbiamo di nuovo il destino nelle nostre mani – ha invece dichiarato Thomas Muller – Ma non dobbiamo perdere la concentrazione, l’Ungheria è molto difficile da affrontare”.

“Abbiamo iniziato bene, con una buona organizzazione di gioco, cercando di attaccare, di creare le giuste trame. Abbiamo fatto buon uso di un contropiede (quello del gol), che è stato uno dei momenti in cui sapevamo che avrebbero faticato. La Germania è stata migliore ma abbiamo provato a reagire in partita. Abbiamo avuto una seconda possibilità in contropiede nel primo tempo che poteva essere un gol e poteva andare diversamente”. Il ct del Portogallo Fernando Santos ha commentato così la sconfitta subita contro la Germania (4-2) a Monaco. “Nell’intervallo ho provato a cambiare le carte, ma alla fine abbiamo preso il terzo e il quarto gol. Questo ha scosso la squadra, che ha comunque cercato di reagire. Abbiamo recuperato segnando il 4-2, poi abbiamo colpito un palo, avuta una o due occasioni, ma anche la Germania ha creato un pericolo. È stata una vittoria giusta per la Germania – ha aggiunto analizzando il match – Dovremo guardare a questa partita e ora quello che dobbiamo fare è schiarirci le idee perché abbiamo una partita molto importante contro la Francia”.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *