“La malattia si fa sentire, ma sono orgogliosa della mia forza”

Spread the love

“La malattia si fa sentire”. Così Valentina Ferragni torna oggi a sfogarsi su Instagram dopo aver confidato, ad aprile, di soffrire di insulino-resistenza in una forma più grave del previsto. La scoperta è arrivata in seguito ad alcune analisi cliniche a cui si era sottoposta ad inizio aprile. 


Ferragni Junior pubblica alcune Instagram Stories in cui sottolinea il procedere della patologia. “Ho smesso la pillola da circa un mesetto per rifare le analisi del sangue e vedere come sono messi i miei ormoni (visto che ho problemi ormonali devo capire come sono messi ora) – confessa – mi sto riempiendo di brufoli sul mento (anche dall’altra parte del viso). So che i brufoli sono causati dagli ormoni e probabilmente è complice anche la mascherina che non fa respirare la pelle”. 


“Ci sono giorni – prosegue – in cui non vedo miglioramenti nel mio corpo e la mia problematica, l’insulino-resistenza si fa sentire, sono così orgogliosa di me stessa e di come sto andando avanti ogni giorno a piccoli passi, anche se sono piccoli e possono essere insignificanti, sono sempre in avanti e mai indietro”. 



Chi sono la tata e il bodyguard al servizio della famiglia Ferragnez 


Che cos’è l’insulino-resistenza


L’insulino-resistenza è una condizione che si viene a creare quando le cellule dell’organismo presentano una scarsa sensibilità all’insulina: effetto di questo disturbo è che ilò glucosio non riesce ad essere assorbito dalle stesse in risposta all’azione esercitata dall’ormone e rimane a livello ematico. Al fianco di Valentina da anni c’è Luca Vezil, anch’esso influencer di moda, e pronto a supportarla in tutte le sue battaglie; oltre, ovviamente a tutta la meravigliosa famiglia Ferragni: le sorelle Chiara e Francesca, il papà Marco, la mamma Marina Di Guardo.


Valentina Ferragni: “Ho una patologia, l’insulino-resistenza, più grave del previsto”



Continua a leggere le notizie su GossipToday










Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *