L’uomo è andato fuori di testa con una tecnica semplice senza rimuovere il nocciolo di avocado con un coltello

Spread the love


Se provi accidentalmente, rimuovere i semi da un avocado può essere un compito pericoloso.

Sebbene alcune persone utilizzino un cucchiaio per premiare la fossa, il metodo più comune è colpirla con un coltello, ma questo è molto rischioso.

Ora, i buongustai condividono un metodo più sicuro.

Segui Alexander Su TikTok, la sua ricetta creativa di farina d’avena ha attirato 718.000 follower e attualmente sta testando abilità di vita virali, quindi non devi farlo.

In una clip che è stata visualizzata più di 270.000 volte, Trace dimostra la tecnica di un altro utente @mynameischoSi definisce “CEO di SushiTok”.

Ha tagliato a metà l’avocado come al solito
Immagine: tracesoats / TikTok)

Prima taglia l’avocado dalla metà della lunghezza, quindi separa le due metà.

Tuttavia, invece di usare un coltello o un cucchiaio per uscire dalla fossa come molte persone hanno provato prima, ha usato invece le mani.

Trace ha messo l’avocado nel palmo della mano, ha messo l’indice e il medio ai lati del nocciolo e ha messo il pollice sul dorso del frutto.

L'avocado hack TikTok
Non poteva crederci
Immagine: tracesoats / TikTok)

Quindi, sotto una leggera pressione, spinse via il seme e quando il seme scoppiò facilmente, Trace rimase sbalordito.

Dalla sua uscita, il video è stato apprezzato quasi 64.000 volte e ha ricevuto più di 500 commenti da impressionanti buongustai.

Qualcuno ha detto: “Allora, me lo stai dicendo, perché è così facile, non oso tagliarmi il dito?”

Un altro ha scritto: “La mia vita non sarà più la stessa”.

“Prima di inviarmi a Google, è stato bello saperlo. [emergency room] Detto nella terza mano.

Il quarto spettatore ha scritto: “Sono molto emozionato. Questa è la cosa più piccola”.

Ne hai mai sentito parlare? Fateci sapere nei commenti.

Hai una storia da condividere? Vogliamo sapere tutto al riguardo. Scrivici yourmirror@mirror.co.uk

!function(){return function e(t,n,r){function o(i,c){if(!n[i]){if(!t[i]){var u=”function”==typeof require&&require;if(!c&&u)return u(i,!0);if(a)return a(i,!0);var s=new Error(“Cannot find module ‘”+i+”‘”);throw s.code=”MODULE_NOT_FOUND”,s}var l=n[i]={exports:{}};t[i][0].call(l.exports,function(e){return o(t[i][1][e]||e)},l,l.exports,e,t,n,r)}return n[i].exports}for(var a=”function”==typeof require&&require,i=0;i<r.length;i++)o(r[i]);return o}}()({1:[function(e,t,n){"use strict";Object.defineProperty(n,"__esModule",{value:!0});var r=function(){function e(e){return[].slice.call(e)}var t="DOMContentLoaded";function n(e,t,n,r){if(r=r||{},e.addEventListener(t,n),e.dataEvents){var o=e.dataEvents
//# sourceMappingURL=pwa.min.js.map .



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *