M5S, Morra, Lezzi & co. pronti a fondare un nuovo partito: “Non ci saranno cani pastore, ma solo chi crede nella collettività”

Spread the love


Questione di giorni, ma è cosa fatta: gli ex 5 Stelle sono pronti a lanciare un nuovo soggetto politico. “Di spirito solidaristico, francescano, dove non ci siano cani pastoe ma persone che credono nell’intelligenza collettiva”, dice il presidente della commissione Antimafia Nicola Morra. Proprio Morra, assieme ad altri nomi di peso del M5S che sono stati espulsi dopo la non fiducia al governo di Mario Draghi – dalla ex ministra Barbara Lezzi ad Alessio Villarosa – sta mettendo a punto le ultime questioni. Dal nome da dare al gruppo al lancio ufficiale.

Ma il guanto di sfida lanciato al vecchio Movimento è chiaro. Una delle prime iniziative sarà organizzare un restitution-day, come facevano i 5 Stelle, da destinare a ristoranti con fatturati modesti ma che avevano subito degli accertamenti fiscali. Premiare i deboli e gli onesti, è il senso. Dice Morra: “Il nome che ci daremo dovrà evocare la coralità, il tema della democrazia e della conoscenza, argomenti che erano patrimonio comune del M5S”. Solidarietà quindi, come detto, ma anche ambiente e legalità. Posizionamento politico: andare oltre al bipolarismo. Non ci sarà però una fusione con i fuoriusciti che avevano dato vita a L’Alternativa c’è. Perlomeno non subito. “La cosa importante è uscire fuori dai palazzi, condividere gli sforzi del dialogo, batterci con generosità per idee e valori e non per delle sistemazioni personali”, sottolinea Morra.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *