Maldini: ‘Il nostro segreto? Non aver mai cercato alibi. Ora Milan stabile in Champions’

Spread the love


“Dobbiamo riuscire a far dimenticare il Milan di Berlusconi. Pioli non è mai stato in discussione. Donnarumma? Ci sarà tempo, anche se non troppo…”

Ci sono state partite in cui lo abbiamo visto in tribuna perplesso, immerso in chissà quali pensieri. Altre volte le telecamere lo hanno intercettato mentre scuoteva la testa sconsolato. Ma sono senz’altro state di più le occasioni in cui Paolo Maldini è apparso sorridente. Fino a ieri sera, quando ha potuto lasciarsi andare alla felicità pura, festeggiando con l’a.d. Gazidis e il d.s. Massara in tribuna al Gewiss Stadium al termine di una partita che è virtualmente finita qualche minuto prima del 90’ grazie al secondo rigore di Kessie.

Scelte

—  

Una felicità che il d.t. rossonero ha poi espresso in tv: “E’ un traguardo meritato. Dobbiamo riuscire a far dimenticare il Milan di Berlusconi perché sono tempi diversi. Ci è stato chiesto di abbassare il monte ingaggi e di ringiovanire la squadre. E quindi occorreva essere creativi. Direi che lo siamo stati. Il mister e i ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico, la mentalità di non trovare scuse e alibi è stata una cosa eccezionale, il nostro segreto. Le cose avrebbero potuto essere fatte addirittura meglio, ma siamo stati premiati nelle scelte. Anch’io ho dovuto fare la mia esperienza, da Leonardo ho appreso tanto. Ed essendo una squadra giovane le chiacchierate con i giocatori è giusto che siano più frequenti. Coinvolgere tutti è la sfida più grande. Negli ultimi quindici mesi il lavoro di Pioli lo hanno visto tutti e lui non è mai stato in discussione. Donnarumma? Ci sarà tempo, anche se non troppo. Ma stasera non è giusto parlare di questo, però era uno dei più felici. Questo non è un punto di arrivo, ma un percorso fantastico. Il Milan però deve starci stabilmente in Champions, anche per competere economicamente con gli altri club.”



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *