Monza, la rimonta si ferma sul più bello. Ma Galliani già prova a sedurre Buffon

Spread the love


Quando il messaggio sullo smartphone indica il mittente Adriano Galliani, Buffon ascolta il jingle del poo-po-po-po-po-poo che riporta a Berlino 2006 e, forse, porta a Doha 2022. Il Mondiale dell’anno prossimo è una calamita irresistibile ed «è il tempo delle scelte folli», ha spiegato il numero 1 dei numeri 1 dopo la Coppa Italia vinta a Reggio. E inseguire il primato assoluto del sesto Campionato del mondo è solo metà del sogno più pazzo. L’altra, può essere conquistarsi l’Azzurro con il Monza. «Cerco nuovi stimoli: un dirigente, che in quanto a pazzia potrebbe addirittura superarmi, mi ha scritto di recente».

E non è surreale pensare a Galliani, che lo scorso anno convinse Boateng a scegliere la B «bombardandolo di messaggini con canzoni d’amore». L’ad biancorosso nei mesi scorsi ha quasi convinto l’ex Pallone d’oro Kakà a scegliere la Brianza, ha sedotto Ibrahimovic e hacmezza parola con Ribery per la prossima stagione. Galliani ha riesumato un Balotelli che tutti davano per finito e che invece decisivo lo è stato a più riprese, in questa B del suo Monza. Una squadra che non ha mai corso a fari spenti, sin da quando Fininvest l’ha comprata in C con l’obiettivo di portarla in A. E se la sovraesposizione mediatica ha facilitato la caccia al piccione da parte delle avversarie, ha pure contribuito a mettere sotto gli occhi di tutti quanto il progetto sia serio.

Galliani già lo scorso anno ammiccò a Buffon e farebbe ora ponti d’oro per averlo. Uno stimolo non da poco, per il Gigi nazionale: anche con il Monza in B. Ieri la rimonta brianzola si è fermata sul più bello: 2-0 al Cittadella, ma padovani in finale playoff con il 3-0 dell’andata. Ora si giocheranno la A con il Venezia, 1-1 a Lecce dopo l’1-0 dell’andata. Ma anche in B, Buffon avrebbe la visibilità adeguata per giocarsi un posto in Nazionale. E continuare a scrivere la storia.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *