Movimento 5Stelle. Cina e statuto, Grillo deluso da Conte: le nuove regole gli tolgono potere

Spread the love

ROMA – Che dall’ambasciatore cinese sarebbe dovuto andare da solo, Beppe Grillo lo ha letto sulle agenzie. E non l’ha presa bene. Perché Giuseppe Conte non ha pensato di avvertirlo prima che aveva deciso di disertare la visita per l’imbarazzante concomitanza con il G7 in Cornovaglia. E perché sono tante le cose che in questo periodo, nel rapporto con l’ex premier, lo hanno amareggiato.
Chi ha sentito il fondatore del Movimento 5 stelle, e sono tanti in queste ore, più che arrabbiato lo descrive come «molto deluso».



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *