nella canzone “Mille” pubblicità occulta alla Coca-Cola

Spread the love

Codacons ancora una volta contro Fedez. Questa volta però l’accusa non è rivolta solo a lui ma anche a Orietta Berti e Anchille Lauro in quanto i tre stanno cavalcando le classifiche con la loro nuova hit “Mille”. Per il Codancos, Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, all’interno del videoclip della canzone c’è pubblicità occulta “a danno degli utenti” e a favore di Coca-Cola.


Codacons contro il videoclip di Mille: le motivazioni


In un comunicato Codacons scrive: “Dopo aver tempestato i suoi follower di messaggi pubblicitari attraverso la sua pagina Instagram, essere salito sul palco del primo maggio promuovendo il marchio Nike e aver abbracciato la causa del Ddl Zan in concomitanza con il lancio della sua linea di smalto per uomo, il rapper – assieme ad Achille Lauro e Orietta Berti – ha pubblicato nei giorni scorsi la canzone ‘Mille’, accompagnata da un videoclip che è una vera e propria incitazione al consumo di Coca-cola, oltre che una pubblicità camuffata da brano musicale che viola le regole disposte dall’Antitrust”.


Il Codacons, secondo quanto scritto, starebbe pensando ad un esposto all’Antitrust e all’istituto di Autodisciplina pubblicitaria, chiedendo sanzioni appropriate. E se ciò non bastasse vuole promuovere anche un’azione per vietare la diffusione del videoclip sulle reti televisive e sul web, e per estensione anche vietare la riproduzione della canzone sulle radio nazionali, almeno fin quando Coca-Cola non sarà stata completamente eliminata da testo e video.


La Drag Queen del video di Fedez: “Lavoro da incubo, mi avvarrò di un legale”


Il Codacons riconosce che nella descrizione del videoclip è specificato che “Il filmato contiene marchi e prodotti per fini commerciali. Product Placement: Coca-Cola”, ma ritiene che tale informazione non basti “poiché non immediatamente percepibile dagli utenti, a meno che gli stessi non vadano a cercarla tra i credits del video, e perché non compare in sovrimpressione all’inizio del videoclip, in modo da informare correttamente i consumatori”. Quest’ultimo fattore sarebbe in netto contrasto con le recenti disposizioni dell’Antitrust che dispongono l’obbligo di rendere palese “l’inserimento di prodotti a fini commerciali, prevedendo segnali in sovrimpressione che avvisino circa la presenza di marchi a scopo promozionale, pena, in caso di inottemperanza, la sanzione pecuniaria da 10mila a 5 milioni di euro”.



Da sottolineanche che poche ore prima del lancio della canzone, Fedez aveva comunicato tramite i social che nel video di Mille sarebbe stata presentata la nuova bottiglietta della Coca-Cola, non ancora sul mercato, e su Instagram Fedez aveva aggiunto a queste storie l’indicazione di ADV, ovvero advertising (pubblciità). Il rapper ancora non ha risposto, ma sappiamo che se lo farà userà come sempre, e come ha fatto con la Rai, i social.









Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *