“Non è lo stesso corpo”

Spread the love




R.M.

16 giugno 2021 15:26


“Due anni dopo, stesso bikini, ma sotto al bikini non lo stesso corpo”. Sabrina Paravicini, che a marzo ha iniziato il percorso chirurgico per le protesi al seno dopo aver sconfitto il cancro, si mostra ai follower e condivide tutte le sue sensazioni. “E’ un corpo in attesa il mio” continua, spiegando bene la sua situazione: “Il bikini mi sta ancora bene, l’espansore (la protesi sotto muscolo provvisoria) ha dato la giusta proporzione con il seno destro, quello non toccato dal carcinoma e che è rimasto intatto. Da fuori sembra tutto normale, anche se non lo è”. 


L’attrice non si nasconde e non nasconde nemmeno le sue paure: “Ogni volta che mi alzo metto una mano per paura che il costume si sposti e mostri la cicatrice, l’assenza del capezzolo – prosegue – Dopo l’estate affronterò la nuova protesi, nuove cicatrici, drenaggi, il braccio che dovrò riabilitare, forse si gonfierà per l’infiammazione data dall’intervento perché non ho più tutti i linfonodi ascellari”. Un percorso lungo, che la spaventa ma che è determinata a fare: “Non ne ho voglia. Ho anche un po’ paura. ma lo devo fare – si legge ancora nel post – E più che un dovere penso sia un vero e proprio diritto. Il diritto di guardarmi allo specchio e smettere di pensare che ho ancora altri passi da fare”. Sabrina Paravicini si sta lasciando il lungo tunnel di buio alle spalle e non molla di certo adesso: “Ho passato questi due anni a contare ogni centimetro di capelli che ricrescevano pensando di tornare esattamente come prima. La verità è che nessuno di noi può aspirare a fermare il tempo o a farlo retrocedere – conclude – Si può andare solo avanti senza lasciarsi sfuggire l’unica ora che conta: quella che costruisce il futuro, quella presente. Perché alla fine è vero che nessuno si salva da solo, ma a vivere e a scegliere siamo sempre noi. Un bikini non è solo un bikini, è molto di più”.


Il video pubblicato da Sabrina Paravicini





La lotta al tumore di Sabrina Paravicini


Era la primavera del 2019 quando Sabrina Paravicini ha scoperto di avere un cancro al seno. “Il tumore era nascosto dietro la cisti che stava sotto al capezzolo. Era veloce e aggressivo. Non ancora operabile. Nel giro di due settimane ho iniziato la chemioterapia”, così lo aveva raccontato fin da subito ai suoi follower, condividendo passo dopo passo questa battaglia e incoraggiando tante donne che si trovavano nella stessa situazione. Operazioni, ricoveri, terapia, momenti di sconforto: non si è tenuta dentro mai niente e oggi che quella battaglia l’ha vinta, per lei è una vittoria di tutti.









Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *