Palermo, simulano matrimonio per festeggiare il battesimo: multati in cinquanta- Corriere.it

Spread the love


Pensavano che in zona arancione si potessero festeggiare i matrimoni. I battesimi no, ma i matrimoni s. Nessuna norma in realt sanciva questa distinzione — consentita la sola celebrazione religiosa con rigide restrizioni e in nessun caso sono ammesse feste con cinquanta invitati — ma una coppia palermitana, in forza di questa convinzione, aveva pensato bene, per festeggiare il battesimo della propria bambina, di simulare un banchetto nuziale.

La verifica

Quando i carabinieri del nucleo radiomobile di Palermo sono intervenuti nel locale in zona Molara, hanno trovato oltre ai circa cinquanta invitati che festeggiavano la nuova nata, la mamma della bambina vestita in bianco come una sposa. Una messa in scena per cercare di rendere quanto pi verosimile la pantomima. Il ristorante doveva essere chiuso. I genitori della bimba hanno raccontato ai militari che stavano festeggiando il loro matrimonio. Ma i carabinieri hanno accertato che la coppia era gi regolarmente sposata, il fatidico s era gi stato pronunciato da quel d.


Parapiglia

All’arrivo dei militari c’ stato anche un certo parapiglia tra gli invitati alla festa, che non stato possibile identificare. La sanzione amministrativa scattata per i genitori della festeggiata, per il titolare del servizio di catering e per il titolare del ristorante. Elevate multe per complessivi 1200 euro.

15 maggio 2021 (modifica il 15 maggio 2021 | 10:41)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

window.addEventListener(‘cpAccepted’, function () {
if (typeof cmp != “undefined” && cmp.getUserConsentStatusForCustomVendor(“facebook”) == true) {

!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod?
n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n;
n.push=n;n.loaded=!0;n.version=’2.0′;n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0;
t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window,
document,’script’,’//connect.facebook.net/en_US/fbevents.js’);

fbq(‘init’, ‘1553525618238394’);
fbq(‘track’, ‘PageView’);
}
}, true);



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *