Regole per la riapertura in area gialla

Spread the love


Secondo il calendario di riapertura indicato dall’ultimo atto Covid, la piscina verrà riaperta il 15 maggio e il decreto è entrato in vigore il 26 aprile. Anche se lo stadio ha riaperto solo dal 1 giugno. Semaforo verde della piscina Attualmente, riguarda solo quelle attività all’aperto nella zona gialla. Per poter fare sport anche indoor bisogna aspettare più di un mese. Sebbene le regioni ritengano che il decreto sia stato trasferito alle Camere, richiedono comunque che il governo consenta loro immediatamente di prendere lezioni individuali in palestra.

Tuttavia, le piscine e gli stadi devono essere conformi alle linee guida anti-Covid, come l’allontanamento sociale, il controllo della temperatura all’ingresso e l’igiene continua di superfici e attrezzature. Quindi, tutti i gestori di piscine e palestre devono conservare l’elenco dei clienti per almeno 14 giorni.

Regole della piscina

Secondo il nuovo accordo sugli sport approvato da CTS, i nuotatori saranno i primi a riprendere gli allenamenti. Tutti in piscina devono mantenere una distanza di sicurezza di 7 metri quadrati. Ogni ombrellone deve avere almeno 10 mq di spazio utilizzabile quando esce dall’acqua. Tra il letto e la poltrona reclinabile (che deve essere posta in una posizione specifica per evitare il contatto tra le persone), è necessario assicurarsi che la distanza tra i non conviventi sia di mezzo metro. Soffiare il naso è assolutamente vietato in acqua. I bambini piccoli devono indossare pannolini impermeabili.

Regole dello stadio

D’altra parte, lo stadio riaprirà il 1 giugno. La temperatura sarà misurata all’ingresso della struttura. Tutti gli atleti devono indossare maschere quando non partecipano all’allenamento. In uno spazio chiuso la distanza tra le persone non può essere inferiore a 2 metri. Quando all’aperto, la distanza può essere ridotta a un metro. È sempre necessario disinfettare i tappetini e gli strumenti. Lo spogliatoio è chiuso, quindi gli atleti devono essere arrivati ​​con abiti adatti alle attività sportive.

window._fpcmp.push(function(gdpr)
{
!function(f,b,e,v,n,t,s) {if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod?
n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};
if(!f._fbq)f._fbq=n;n.push=n;n.loaded=!0;n.version=’2.0′;
n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0;
t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];
s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,’script’,
‘https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js’);
fbq(‘init’, ‘2062554930705272’);
fbq(‘track’, ‘PageView’);
//fbq(‘track’, ‘ViewContent’);
//send custom checkpoints event
(function () {
var checkPoints = [10, 20, 40, 60, 90, 120, 180, 240, 300].sort(function(a, b) {
return a – b;
}); //seconds
var checkPointIndex = 0;
var f = function(){
var data = {
instant: checkPoints[checkPointIndex]
};
console.log(“[FB PIXEL] send custom event ViewContentCheckPoint “, data, ” on account ” ,”2062554930705272″ , ” currentTime in seconds “,
new Date().getTime() / 1000);
fbq(‘trackCustom’, ‘ViewContentCheckPoint’, data);
checkPointIndex++;
if(checkPointIndex < checkPoints.length) {
setTimeout(f, (checkPoints[checkPointIndex] – checkPoints[checkPointIndex-1]) * 1000)
}
};
if(checkPoints.length){
setTimeout(f, checkPoints[checkPointIndex] * 1000)
}

})();
});



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *