Serie A, quote: Inter-Udinese – La Gazzetta dello Sport

Spread the love


Grande festa a San Siro per i nerazzurri campioni d’Italia: Conte vuole chiudere in bellezza dopo la sconfitta con la Juve

L’Inter è pronta a sollevare la coppa al cielo. Lo scudetto è realtà ormai da settimane, da quell’1-1 tra Sassuolo e Atalanta del 2 maggio dopo il successo degli uomini di Conte sul campo del Crotone con reti di Eriksen e Hakimi. Ma al termine dell’ultima partita contro l’Udinese, in programma domenica 25 maggio alle 15, capitan Handanovic e compagni potranno finalmente tenere in mano il trofeo tanto inseguito. E avranno la possibilità di farlo davanti a mille spettatori.

I NUMERI

—  

Quella contro l’Udinese sarà dunque la classica passerella di fine stagione. Anche perché i bianconeri non hanno più nulla da chiedere al campionato e da qualche settimana hanno tolto il piede dall’acceleratore: un solo punto nelle ultime quattro giornate, rendimento che però non ha compromesso un’ottima stagione da parte degli uomini di Gotti. Il dodicesimo posto e il vantaggio di otto punti dalla zona retrocessione sono lì a dimostrare la bontà di questa annata per l’Udinese. I precedenti tra nerazzurri e bianconeri dicono che l’Inter ha perso solamente una delle ultime dodici partite di Serie A contro i friulani, con ben nove vittorie e due pareggi.

I DATI

—  

Non solo: nelle ultime sei sfide contro l’Udinese, tra partite in casa e in trasferta, i nerazzurri sono sempre riusciti a mantenere la porta inviolata. Il match d’andata alla Dacia Arena è terminato 0-0, con l’Inter che fallì il sorpasso in vetta sul Milan, sconfitto in contemporanea in casa contro l’Atalanta ma comunque campione d’inverno. Entrambe le formazioni vengono da una sconfitta nell’ultimo turno: gli uomini di Conte sul campo della Juventus, la formazione di Ghotti in casa contro la Sampdoria (dopo quella in trasferta contro il Napoli). L’Inter non perde due partite di fila in campionato da prima del lockdown, con i ko contro Lazio e ancora Juventus: Conte ci terrà a chiudere bene. Scudetto conquistato e salvezza al sicuro: nell’ultima giornata a San Siro ci sarà aria di festa. E non potrebbe essere altrimenti.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *