si assumono Custodi, Addetti Vigilanza e all’ Accoglienza. |

Spread the love


Il MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha pubblicato un bando di concorso volto alla formazione di una graduatoria da cui assumere risorse da impiegare come Operatore alla Custodia, Vigilanza ed Accoglienza della Seconda Area e come Assistenti alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza.

impresa pulizie malva lavoro

Si tratta in totale di 150 posti di lavoro con contratti a tempo indeterminato per personale non dirigenziale che sarà impiegato nelle varie sedi del MIBACT o nei vari musei, gallerie d’arte, archivio di Stato, parchi archeologici, complessi monumentali, biblioteche. La suddivisione dei posti sarà la seguente:

  • 100 posti per assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza – seconda area funzionale, posizione economica F2
  • 50 posti per operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza – seconda area funzionale, posizione economica F1

Gli Assistenti alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza saranno selezionati da RIPAM e ripartiti nei seguenti uffici:

  • ABRUZZO
    N. 2 Archivio di Stato di Chieti.
    N. 2 Archivio di Stato di Pescara.
  • BASILICATA
    N. 1 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata.
    N. 1 Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Basilicata.
  • CALABRIA
    N. 4 Direzione Regionale Musei Calabria.
    N. 2 Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.
  • EMILIA ROMAGNA
    N. 1 Direzione Regionale Musei Friuli Venezia Giulia
    N. 1 Museo storico e Parco del Castello di Miramare
  • LAZIO
    N. 1 Archivio di Stato di Rieti.
    N. 3 Direzione Regionale Musei Roma.
    N. 2 Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea.
    N. 3 Parco Archeologico dell’Appia Antica.
    N. 2 Parco Archeologico di Ostia Antica.
    N. 3 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale.
    N. 2 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone e Latina.
  • LIGURIA
    N. 1 Archivio di Stato di Imperia.
    N. 1 Palazzo Reale di Genova.
    N. 2 Direzione Regionale Musei Liguria.
  • LOMBARDIA
    N. 1 Archivio di Stato di Milano.
    N. 4 Direzione Regionale Musei Lombardia.
    N. 1 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Como, Lecco, Sondrio e Varese.
    N. 1 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Monza-Brianza e Pavia.
  • MARCHE
    N. 1 Archivio di Stato di Fermo.
    N. 1 Direzione Regionale Musei Marche.
    N. 1 Galleria Nazionale delle Marche.
  • MOLISE
    N. 2 Direzione Regionale Musei Molise.
  • PIEMONTE
    N. 2 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli.
    N. 2 Direzione Regionale Musei Piemonte.
    N. 1 Musei Reali di Torino.
  • PUGLIA
    N. 1 Biblioteca Nazionale di Bari.
    N. 1 Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Puglia.
    N. 2 Direzione Regionale Musei Puglia.
    N. 1 Museo Archeologico Nazionale di Taranto.
  • SARDEGNA
    N. 1 Direzione Regionale Musei Sardegna.
    N. 1 Museo Archeologico Nazionale di Cagliari.
  • TOSCANA
    N. 4 Musei del Bargello.
    N. 4 Galleria dell’Accademia.
    N. 4 Direzione Regionale Musei Toscana.
  • PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO
    N. 2 Archivio di Stato di Bolzano.
  • UMBRIA
    N. 2 Galleria Nazionale dell’Umbria.
    N. 3 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Umbria.
  • VENETO
    N. 1 Archivio di Stato di Belluno.
    N. 1 Archivio di Stato di Treviso.
    N. 2 Direzione Regionale Musei Veneto.
    N. 2 Gallerie dell’Accademia.

Gli Operatori alla Custodia, Vigilanza ed Accoglienza saranno selezionati dalle varie liste dei CPI – Centri per l’Impiego e saranno divisi nei seguenti uffici e sedi:

ABRUZZO
N. 1 Direzione Regionale Musei Abruzzo.

BASILICATA
N. 1 Direzione Regionale Musei Basilicata.
N. 1 Archivio di Stato di Matera.

CALABRIA
N. 1 Archivio di Stato di Vibo Valentia.

CAMPANIA
N. 1 Biblioteca Universitaria di Napoli.
N. 2 Direzione Regionale Musei Campania.
N. 2 Archivio di Stato di Napoli.
N. 1 Museo e Real Bosco di Capodimonte.
N. 1 Parco Archeologico di Pompei.
N. 1 Archivio di Stato di Caserta.
N. 2 Reggia di Caserta.
N. 1 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Salerno e Avellino.

EMILIA ROMAGNA
N. 1 Archivio di Stato di Forlì – Cesena.
N. 1 Pinacoteca Nazionale di Bologna.

FRIULI VENEZIA GIULIA
N. 1 Archivio di Stato di Pordenone.

LAZIO
N. 1 Archivio di Stato di Latina.
N. 2 Archivio di Stato di Rieti.
N. 1 Archivio di Stato di Roma.
N. 1 Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.
N. 1 Direzione Regionale Musei Lazio.
N. 1 Galleria Nazionale d’Arte Antica di Roma.
N. 1 Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.
N. 1 Museo Nazionale Romano.
N. 2 Villa Adriana e Villa d’Este.

LIGURIA
N. 1 Direzione Regionale Musei Liguria.

LOMBARDIA
N. 1 Archivio di Stato di Cremona.

MARCHE
N. 1 Archivio di Stato di Ascoli Piceno.

MOLISE
N. 1 Archivio di Stato di Campobasso.

PIEMONTE
N. 1 Archivio di Stato di Alessandria.

PUGLIA
N. 1 Museo Archeologico Nazionale di Taranto.
N. 1 Archivio di Stato di Foggia.

SARDEGNA
N. 1 Archivio di Stato di Nuoro.

SICILIA
N. 1 Archivio di Stato di Catania.

TOSCANA
N. 2 Archivio di Stato di Firenze.
N. 1 Opificio delle Pietre Dure.
N. 3 Direzione Regionale Musei Toscana.

TRENTINO ALTO ADIGE
N. 1 Archivio di Stato di Trento.

UMBRIA
N. 1 Galleria Nazionale dell’Umbria.
N. 1 Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Umbria.

VENETO
N. 1 Archivio di Stato di Treviso.
N. 1 Archivio di Stato di Belluno.
N. 1 Direzione Regionale Musei Veneto.

Tutti gli interessati devono rispettare una serie di requisiti obbligatori tra cui:

  • possesso della cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea oppure di un qualsiasi Paese straniero purchè in possesso di un regolare permesso di soggiorno
  • non avere alcun impedimento ad essere assunti presso una Pubblica Amministrazione e non esserne mai stati licenziati in passato
  • avere espletato tutti gli obblighi di leva militare
  • avere l’idoneità psico fisica per la mansione da svolgere e non avere problemi di deambulazione e di funzione vocale
  • non avere ricevuto alcuna condanna penale e non essere sotto processo per un delitto penale non colposo
  • godere dei diritti civili e politici del paese di provenienza
  • essere maggiorenni e con età non superiore a 65 anni
  • essere in possesso di un diploma di maturità quinquennale

Come Candidarsi:

Per qualsiasi informazione aggiuntiva su requisiti, domanda di candidatura e modalità di calcolo dei punti per la graduatoria, vi invitiamo a consultare il bando di concorso completo.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *