Zidane alla Juventus? Ecco chi può arrivare con lui

Spread the love


La stagione 2020-2021 della Juventus sta volgendo al termine ma ancora non si sa chi sarà il prossimo allenatore. Andrea Pirlo al 99% non sarà riconfermato, a meno di clamorosi colpi di scena, e le prossime settimane saranno decisive per capire chi sarà il suo successore. I due nomi che stuzzicano la fantasia della dirigenza sono quelli di Zinedine Zidane e Massimiliano Allegri con il primo vera e propria suggestione di mercato e con il secondo che piace proprio al Real Madrid come successore di Zizou che ha già comunicato alla casa blanca che lascerà al termine della stagione. Sinisa Mihajlovic e Gennaro Gattuso i possibili outsider in caso non si riuscisse ad arrivare alle prime scelte. “Un giorno forse allenerò la Juventus, mi piacerebbe tornare a Torino”, queste le parole pronunciate da Zizou qualche tempo fa: il tanto atteso matrimonio si farà?

Pole position

Al momento Zidane sembra in pole position per la panchina della Juventus dato che Massimiliano Allegri è dato vicinissimo al Real Madrid. Il francese in bianconero porterebbe senso di appartenenza e mentalità vincente dato che è riuscito nel giro di tre anni a vincere tre Champions League consecutive, record assoluto per un allenatore. Tanto dipenderà dall’accesso della Juventus alla prossima edizione della Champions e dunque bisognerà attendere lunedì 24 maggio per fare delle riflessioni. Il francese è in vantaggio sulla concorrenza anche se la panchina della nazionale transalpina per il post Deschamps gli fa molta gola.

Rivoluzione

In casa Juventus ci saranno diversi addii e se arrivasse davvero Zidane alcuni insospettabili potrebbero anche restare: su tutti CR7 che con Zizou ha vissuto anni indimenticabili al Real. In porta ci sarà l’addio di Buffon mentre Szczesny sarà confermato a meno che non si deciderà di puntare davvero su Gigio Donnarumma che arriverebbe a parametro zero dal Milan.

Sugli esterni Danilo e Cuadrado saranno confermati con Alex Sandro unico punto interrogativo: di certo Frabotta lascerà i bianconeri e servirà dunque un altro calciatore di fascia sinistra. In mezzo sicure conferme per il pilastro de Ligt e Bonucci con Chiellini che dovrà ancora decidere se continuare o meno. Un centrale di livello però serve ad una squadra che ha un po’ scricchiolato nelle ultime due stagioni.

In mezzo al campo sicuri di restare solo McKennie ed Arthur con Rabiot e Bentancur in pericolo. Ramsey saluterà la compagnia mentre Chiesa e Kulusevski rappresentano il presente e il futuro. In attacco poi ci saranno da valutare le posizioni di Dybala e CR7 mentre Alvaro Morata non dovrebbe essere riscattato dato che il costo del cartellino è ritenuto troppo alto per un giocatore che compirà 29 anni ad ottobre.

Chi arriva

In difesa ci sono diversi nomi che stuzzicano la dirigenza bianconera con Gimenez dell’Atletico Madrid in rampa di lancio. Piace anche Alessio Romagnoli in uscita dal Milan e per cui la Juventus è pronta a mettere sul piatto Federico Bernardeschi. Sull’esterno sinistro piace Emerson Palmieri del Chelsea e qui potrebbe esserci un’asta serrata con l’Inter. In mezzo al campo servono giocatori di qualità e temperamento e in quest’ottica piace l’ex Milan Manuel Locatelli che con il Sassuolo ha fatto il definitivo salto di qualità e ora aspetta una grande squadra.

Dani Ceballos, Isco, Marcelo sono solo alcuni dei nomi accostati alla Juventus nel caso di arrivo di Zinedine Zidane anche se un altro reparto che dovrà subire un bel restyling è l’attacco visto che il futuro di Morata-CR7 e Dybala è incerto. Sergio El Kun Aguero, Mauro Icardi e Moise Kean sono i nomi che piacciono in casa bianconera ma prima bisognerà capire se la Vecchia Signora riuscirà o meno ad arrivare in Champions League: dalla qualificazione alla coppa regina in assoluto per i club girerà in toto il mercato della Vecchia Signora.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *