Cosa vedere a Krk

cosa-vedere-a-krk

L’isola è la più grande di tutte le isole croate e potete raggiungerla tramite un ponte che si trova a metà strada fra Pasiak e Fiume. Più o meno sono due ore di viaggio dal confine italiano.

Cosa visitare sull’isola di krk

 Omisalji – Castelmuschio

 È il primo paesino che incontrate poco dopo il ponte. È da visitare per la sua baia incantevole, per gli scorci pittoreschi e per le caratteristiche case croate con gli archi.

Glavotok

È un piccolo borghetto nato vicino a un convegno francescano. La bellezza di questo posticino è tutta nel paesaggio, dove predominano un mare dai colori accesi di verde e blu e la natura solitaria. Da visitare anche la chiesetta di Maria collocata lungo la riva.

Krk città: cosa vedere

Ai tempi dei romani era nota come Curicum e poi nel periodo medioevale divenne una sede vescovile. Nei secolo XV furono erette le mura che ancora oggi la caratterizzano.

Il castello dei Frankopan è l’attrazione turistica principale. Vale la pena salire sulle mura merlate e ammirare dall’alto la piazza e la vasta distesa del mare. Della fortezza medioevale restano solo il cortile con il pozzo e alcune nicchie di origine romana.

L’orario perfetto per godere del paesaggio è quello del tramonto, sebbene il castello sia visitabile fino a tarda sera.

La piazza principale di Krk è Vela Placa o piazza Tito. Qui potete passeggiare fra le storiche case di origine veneziana/asburgica e ammirare la Torre dell’orologio. Merita anche la vera da pozzo che si trova proprio al centro del piazzale.

Le spiagge più belle a Krk

Punat

 È la località turistica più conosciuta per le sue spiagge. Il suo lungomare è di 3,5 km ed è affollatissimo. Perfetto per bambini e famiglie con tante attrattive negli orari di punta.

Prima di andare al mare fate un salto alla chiesetta di San Donato, che è uno dei pochi monumenti religiosi del Medioevo croato ed è fatto solo di sassi e pietre.

Stara Baska

Ben più tranquillo è il borgo di Stara Baska. Qui potete farvi un bagno nella spiaggia silenziosa e selvaggia di Oprna.

Golden beach: come raggiungerla

La vera meraviglia fra le spiagge della zona è Golden beach, che si trova fra Punat e Stara Baska. Non potete arrivarci né in auto né a piedi, ma solo tramite una gita in barca. I traghetti partono solo da Krk.

Come dice il nome, la spiaggia è decorata dalla parete rocciosa dorata e offre un’acqua incantevole.

Vela Kula a Baska

Probabilmente è la spiaggia più famosa di Krk. Si trova a Baska ed è raggiungibile dal litorale in due modi: o con un’escursione a piedi o tramite dei taxi boat messi a disposizione.

Vela Kula è poco affollata e offre un mare turchese e un’acqua limpida.

Kozica

Dopo Baska, arrivate a Vrbnik. Non puntate subito verso i lidi, ma passate dal porto e poi visitate il centro storico salendo lungo il sentiero pedonale. Camminando per la strada ciottolosa potrete fotografare dall’alto le piccole calette e il canale di Velebit.

I lidi potete raggiungerli scendendo dal paesino e puntando verso il parcheggio principale. Per arrivare a Kozica, tuttavia, dovete entrare dentro una stradina piccolissima, che si trova a ridosso del seconda area di sosta della zona.

La spiaggia è attrattiva soprattutto per i sub ed è immersa fra le scogliere bianche.

Dove conviene dormire a Krk

Il miglior posto per alloggiare all’isola di Krk è l’omonimo capoluogo. È anche la cittadina più amata, perché la sera offre un po’ di vitalità fra negozi, piazze e feste. Gli alloggi sono numerosi sia nella zona costiera che in quella storica.