Gianni Agnelli e l’amante vip a letto con l’altro uomo. Clamorosa storia di tradimenti, “come ha reagito l’Avvocato” – Libero Quotidiano

gianni-agnelli
L’Avvocato, Anita Ekberg e l’amante. Sul Fatto quotidiano Umberto Pizzi, il “paparazzo” per eccellenza della Dolce vita romana degli Anni 60, regala una chicca su Gianni Agnelli. La diva svedese lanciata da Federico Fellini “era esagerata – ricorda il fotografo -, quando passava era come ricevere uno schiaffo in faccia, della serie ‘sveglia, sono qui!’. E lo sapeva, ci rideva, ci giocava, dominava la scena, qualunque fosse”. All’epoca Roma era tornata caput mundi, soprattutto del gossip e dei party vip di cui Anita era la regina incontrastata.

“Gli uomini impazzivano. Il potere la pretendeva – prosegue Pizzi -. Tra questi Gianni Agnelli per lungo tempo suo compagno, più volte pizzicati dentro i migliori hotel di Roma, fino a quando, stanco dei sotterfugi, decise di prenderle una villa in via Cortina d’Ampezzo, zona residenziale di Roma”. Tutto sembrava andare per il meglio ma forse l’Avvocato pretendeva troppo da quel rapporto. “Fino all’errore degli errori – anticipa Pizzi -. Una sera l’Avvocato non avvertì del suo arrivo e trovò Anita a letto con Rik Van Nutter, attore statunitense, tempo dopo diventato il marito”.

L’amante “era un ragazzo possente e dai modi irruenti” e un po’ per la mole del rivale e un po’ per il suo “leggendario aplomb” Agnelli, il “Kennedy italiano” padrone della Fiat ma soprattutto del jet set internazionale non mostrò particolare delusione per la scena a cui si era suo malgrado trovato di fronte: “Ah, mi fa piacere”. Roba da altra Italia, altri tempi e soprattutto altri gentiluomini.