Ivan Szydlik, chi è il re degli orologi di lusso

Ivan Szydlik, Il grande imprenditore di successo nel mondo degli orologi, ha anche un grande cuore, infatti oltre a essere decisamente sopra le righe, è  molto attivo nel mondo del volontariato. In particolare, da anni è impegnato nella causa di AMRI, l’associazione che aiuta i bambini che soffrono di malattie reumatiche.

Ivan ha donato diversi  iPad, lo scorso Natale, per far sì che questi bambini effettuassero la didattica a distanza nonostante fossero degenti in ospedale. Un gesto bellissimo e molto utile e anche l’anno successivo le buoni azioni non sono mancate, infatti l’imprenditore ha regalato delle console Nintendo ai piccoli ricoverati per potersi svagare nelle opprimenti giornate in ospedale.

Come da lui stesso dichiarato, ha voluto pensare ai bambini che, invece di pensare solo a giocare come dovrebbe essere, passano giornate interminabili fra le mura di un ospedale a combattere contro una malattia difficile anche solo da comprendere.

Si commuove Ivan quando parla di questo argomento che gli sta molto a cuore, intervistato prima di partire in vacanza insieme alla moglie, ai figli e alla sua assistente personale. Non mancava anche il bodyguard, che segue la famiglia ovunque e l’ha fatto anche in questa spettacolare vacanza a Cortina D’Ampezzo nel Cristallo Luxury Collection resort e spa.

Ivan solitamente si trova sulle pagine dei giornali per la cronaca rosa poiché il suo modo di essere bizzarro gli consente di distinguersi dalla massa ma sicuramente il lato che più amiamo è il suo enorme cuore.

Oltre ai doni annuali per l’associazione con cui collabora infatti, il comune di Milano gli ha conferito diversi ringraziamenti per le sue opere di bene verso i bisognosi. Un uomo molto alla mano, nonostante sia uno degli imprenditori nel mondo del lusso più conosciuti, inserito fra i 100 uomini più facoltosi in Italia.

La sua passione per gli orologi di lusso è diventato un lavoro e come lui stesso ha confermato, gli è stata tramandata dal grande artista Fiorenzo Barindelli. Ivan si ritiene un uomo molto fortunato e che ha saputo creare un lavoro partendo dalla sua più grande passione, lui stesso è orgoglioso del suo percorso perché è partito da una famiglia umile e da un’adolescenza complicata.

Seguitissimo sui social, si ritiene un uomo con fiuto per gli affari ma soprattutto, dichiara di stare bene quando fa del bene ai bisognosi, infatti è convinto che la carità sia un dono prezioso e che l’universo ripaghi chi fa del bene.

Ivan parla molto anche della sua famiglia, la quale ama immensamente e adora passare vacanze con loro e riempirli di regali. Alla domanda in cui gli viene chiesto dei suoi tatuaggi, che ricoprono l’intero corpo, risponde che questa forma d’arte è da lui molto apprezzata esteticamente, inoltre è una protesta contro il convenzionale.

Nel futuro vuole laurearsi in scienze della comunicazione e sta intraprendendo un viaggio interessante nel mondo delle criptovalute. Ha anche in mente un progetto benefico per sostenere un’iniziativa per lui importante ma sulla quale non si sbottona molto.